Arancini di Santa Lucia, la ricetta palermitana

di Fabiana 0



Se pensiamo agli arancini pensiamo immediatamente ai tradizionali arancini salati della tradizione siciliana, dei supplì fritti preparati con il riso, ma arricchiti da ingredienti diversi, come ragù, la mozzarella o i piselli.

Oggi proponiamo la ricetta degli arancini di Santa Lucia, variante dolce di un classico che vengono generalmente preparati in occasione della festa di Santa Lucia che cade il 13 dicembre.

Arancini di Santa Lucia, la ricetta palermitana


Ingredienti

200 gr di riso | 800 ml di latte fresco - 2 cucchiai di zucchero | 80 gr di maritozzo - 1 uovo | 100 gr di pane grattugiato - Olio di semi per friggere | 100 gr di cioccolato fondente - 50 ml panna fresca - 1 stecca di vaniglia - Zucchero a velo

Preparazione

  Preparate la stecca di vaniglia: dividetela in due parti ed estraete con la punta del coltello i semini, poi versateli nel latte all’interno della casseruola. Riscaldate il latte con i semini di vaniglia e versatevi all’interno un paio di cucchiai di zucchero, lasciatevi all’interno in infusione anche la stecca di vaniglia già divisa in due.

  Versate il riso nella casseruola con il latte e lasciatelo cuocere: lasciatelo al dente per cui saranno sufficienti cura 13 minuti. Ora mescolate il riso in modo tale che resti sempre ben cremoso e morbido: aggiungete anche il maritozzo sbriciolato e poi mescolate tutto e lasciate raffreddare.

  Bagnatevi le mani con l’acqua fredda in modo tale da poter formare delle polpettine di riso che dovranno avere la stessa dimensione per facilitarne la cottura. Sistemate gli arancini sul piatto e lasciateli in frigorifero per almeno 15 muniti per lasciarli raffreddare.

  Scaldate anche il cioccolato fondente a bagnomaria e continuate a mescolare. Non appena si sarà sciolto amalgamatelo anche con la panna e cercate di mantenerlo ancora tiepido.

  Fate scaldate l’olio di semi all’interno di una padella ampia: sbattete l’uovo e immergetevi le polpettine di riso lasciate in frigorifero e rigiratele all’interno del pane grattugiato. Friggete gli arancini nell’olio ben caldo e controlla la cottura rigirandole fino a quando non saranno diventati croccanti e dorati.

  Toglieteli dalla padella e scolate l’olio in eccesso sistemando gli arancini sulla carta assorbente. Spolverizzate gli arancini con lo zucchero a velo e accompagnarli con la crema o la crema al cioccolato.

Si possono però preparare durante tutto l’anno e sono una tradizione tutta siciliana. Si dice che furono importati dalla cucina araba, anche se la panatura cosa come la conosciamo fu introdotta ai tempi di Federico II di Svevia  per far sì che gli arancini potessero portare gli arancini come cibo anche durante le battute di caccia.

ARANCINI RISO VENERE E ASPARAGI 

ARANCINI AL CIOCCOLATO 

COME IMPANARE GLI ARANCINI DI RISO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>