Le “marmellate” indiane: chutney di arance e datteri

di Ishtar 3

I chutney potrebbero essere tranquillamente associati, almeno per quanto riguarda l’aspetto, alle nostre marmellate-conserve, se non fosse per il fatto che si contraddistinguono per il gusto agrodolce dato dalla presenza dell’aceto e dello zucchero. Solitamente i chutney prevedono la presenza di frutta mista a verdure e spezie per l’appunto. Ne risulta un mix meraviglioso che viene poi utilizzato sia per condire carni che salumi o formaggi, esaltandone così i sapori e  valorizzando i piatti dal gusto delicato.

Di chutney la cucina indiana è ricca, ne esistono diverse varianti: al cocco, alla cipolla, al mango, alle mele, al pomodoro, al coriandolo, l’elenco è davvero innumerevole. Ed ancora accanto alla versione cotta, che prevede una lunga preparazione per permettere ai componenti di addensarsi e fondersi insieme, esiste quella fresca, che si ottiene macinando semplicemente gli ingredienti crudi ottendendo una pasta omogenea. L’origine del nome viene dalla parola “chatni” che in Oriente significa “fortemente speziato” ed infatti non troverei altro modo per poter definire questo composto agrodolce nel quale zenzero e cannella la fanno da padrone.

La ricetta in questione proviene dal libro “Conserve fatte in casa ” ed è stata leggermente modificata con l’aggiunta della cannella e con qualche piccola variazione delle dosi.

Chutney di arance e datteri

180gr datteri
140gr mele
320gr arance
200gr zucchero di canna
½ cucchiaino di zenzero in polvere
½ cucchiaino di cannella
½ cucchiaino di sale
70gr di aceto di vino
130gr di aceto di mele (si può usare anche tutto aceto di vino)

Sbucciate e affettate le mele eliminando i semi. Sbucciate le arance a vivo (il peso è calcolato senza la buccia) e fatele a cubetti, denocciolate i datteri e tagliateleli pure a cubetti. Mettete tutti gli ingredienti in una pentola e portate ad ebollizione mescolando. Lasciate cuocere a fuoco lento per due ore e mezza, mescolando continuamente per non farlo attaccare. Quando sarà denso versatelo nei barattoli sterilizzati, chiudete e capovolgete. Si conserva in frigo per qualche mese.

[Se ami il chutney puoi provare anche questa preparazione ai mirtilli. Se invece quello che ti interessa è la cucina indiana, da un’occhiata a queste interessanti ricette]