Soluzioni per una produttiva Pausa Caffé

Eccoci, finalmente l’ora della pausa caffé. Qualcuno propone di abolirla, altri ne vantano gli effetti positivi sulla produttività e chi simpaticamente vorrebbe calcolarla per sottrarla dallo stipendio. Chi se ne frega, ora non pensiamoci. Prendiamoci il tempo per questa pausa caffé che sembrava non arrivare mai.

Vizio o virtù?

Le macchinette del caffé si affollano, i distributori vengono assaliti da orde di dipendenti e impiegati affamati e assonnati che sognano la fine della giornata lavorativa, ed invece sono solo a metà pomeriggio. I boss vigilano, indagano e controllano l’orologio con nonchalance.

La Pausa Caffé è stata argomento di discussione di giornali, trasmissioni, blog e riviste. La conclusione finale è che se fatta seguendo precise regole, aumenta la produttività.

” Almeno una, non più di tre, non più di dieci minuti “

Si ok, ma c’è una soluzione per renderla davvero produttiva questa pausa caffé o tutto se ne va in fumo con la sigaretta che sto fumando?

Ecco la geniale e pratica soluzione.

Fredflare.com ci propone la tazza da scrivere. Ci sono così tante cose da fare, organizzare, ricordare. Possiamo usare la pausa caffé per riordinare le idee ed arrivare più veloci al traguardo, o semplicemente per convincere il nostro capo ufficio che questa non è assolutamente una pausa caffé, vede che sto aggiornando gli impegni di oggi?

Si scrive sul vetro con la matita e poi si può cancellare con la gomma. Geniale. Sul sito sono disponibili due misure: 3″x3.5″ e  3″x6″.  Prezzo 16$, mini matita inclusa.

Cosa non si fa per rilassarsi, eh.

5 commenti su “Soluzioni per una produttiva Pausa Caffé”

  1. @ Marta:
    …questo oggettino è davvero una piccola perla
    @ Sid:
    La foto è mia, come praticamente tutte quelle che posto negli articoli, quindi ti ringrazio per il complimento 🙂
    @ villpelle:
    lanciatisssssssssima!

    Rispondi

Lascia un commento