Drambuie e Whisky Scozzese. Ecco a voi il Rusty Nail

Provate a immaginarvi le Highlands scozzesi intorno al 500 d.C.: immense distese di erica e colline ricoperte di torba, acqua cristallina che sgorga da fonti e sorgenti montane, campi d’orzo dorato che ondeggia nella brezza estiva. Infine un gruppo di monaci irlandesi giunto qui in visita, portando con sè un procedimento appreso forse in Oriente, forse in Grecia o in India.

Sicuramente a quel tempo le popolazioni locali producevano già una bevanda fermentata poco alcolica, una specie di farina d’avena molto allungata. Ecco, furono questi monaci a trasformare questa bevanda in un’acqua di vita molto alcolica, leggera, pura, ricca d’aroma e gusto: a farne whisky….


Distillare è una parola latina che significa “gocciolare”: la distillazione è il procedimento che trasforma l’orzo in whisky. In sintesi, si prende dell’orzo maturo e lo si mette a macerare in acqua di sorgente per qualche giorno; si distribuisce l’orzo ammollato su una grande superficie piana e lo si rigira per una decina di giorni, più volte al giorno, con una larga pala di legno per farlo germinare (gli enzimi di ogni chicco trasformano l’amido in zuccheri). Si passa dunque l’orzo germinato su un essiccatoio per il maltaggio, e sotto l’essiccatoio si accende un fuoco con la torba, che aromatizza il malto.

Quindi si ripulisce l’orzo e lo si macina, versandolo poi in vasche d’acqua calda: comincia così il ciclo di cambio e ricambio dell’acqua che ripetuto più volte porta al “mosto di malto”, un liquido dolciastro. Questo mosto viene poi messo in un tino in legno con il lievito per la fermentazione: il liquido fermentato viene infine passato per due distillazioni, al termine delle quali il whisky è pronto per invecchiare nei barili. Presentiamo un cocktail nato, sembra, proprio nelle Highlands negli anni 50′ e legato alla storia di Bonnie Prince Charlie, nobile inglese. In italiano la traduzione è “chiodo arrugginito”, e il nome rende bene il colore di un cocktail ambrato come i due ingredienti principali:

Il Rusty Nail

Quantità

Procedimento

Mettere alcuni cubetti di ghiaccio nel bicchiere, aggiungere lo Scotch Whisky ed il Drambuie secondo le dosi in un bicchiere old fashioned. Mescolare per qualche istante con l’apposita asticella. Strizzare in superficie una scorza di limone.
Il vostro after dinner è pronto.

1 commento su “Drambuie e Whisky Scozzese. Ecco a voi il Rusty Nail”

Lascia un commento