Muffin al cioccolato e yogurt

di Mammazan 2

TEMPO: 30 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


I mezzi di informazione, quasi quotidianamente, ci in formano in modo allarmante circa le frodi alimentari che vengono riscontrate un po’ ovunque sul territorio nazionale.

Spesso vengono alla luce dei depositi in cui vengono sequestrati quantitativi consistenti di cibo avariato che con adatto maquillage sono di nuovo messi in commercio. Ciò che preoccupa di più è rappresentata dal fatto che spesso questi “ringiovanimenti” e la successiva distribuzione nel circuito alimentare interessa anche ditte note e storiche dell’alimentazione nazionale.

Ricordo ancora il servizio giornalistico in cui veniva documentato in modo chiaro e inequivocabile il rinvenimento, in un capannone, di scatoloni da cui filtravano ancora dei liquami residui dello stoccaggio di salumi puntualmente rimessi in commercio e venduti porta a porta a prezzi stracciati e bacinelle contenenti del the sfuso pronto per essere imbarattolato in contenitori di note ditte.

Ultima è la notizia, di qualche giorno fa, di contaminazioni batteriche, dovute a mancanza di igiene degli addetti al confezionamento, che interessavano la carne di pollo che, visti i prezzi di quella bovina, è acquistata con maggiore frequenza dalla popolazione che deve fare i conti ogni giorno con il caro vita .

Cosa dire poi dell’aumento di prezzo di pasta e pane a fronte della diminuzione del costo delle materie prime? Io mangio sempre pane e pasta, poco, ma quotidianamente.

Ma essendo sola 500 gr di pasta mi sono sufficienti per 10 volte, ma nelle famiglie con più persone e soprattutto con appetito più robusto del mio il problema diventa veramente pesante.

E il pane poi?

Il prezzo del pane comune poi oscilla da € 3.50 al chilo, fino ad arrivare tranquillamente a €5 sempre al chilogrammo in grandi città come Milano, come mi informa mio figlio……
Allora un evviva per le macchine per la preparazione del pane che con poca spesa permettono di avere un prodotto buono e genuino (ho sentito parlare anche dell’aggiunta di polvere di tufo alla farina tanto “NON FA MALE ALLA SALUTE”!!!!!)

E prepariamo imperterrite dolci casalinghi per la famiglia e merendine per i nostri bambini che oltre a garantirci la qualità del prodotto costano veramente poco!!!!!

Propongo ora la preparazione di questi muffin che sono buoni, con basso contenuto di grassi e comodi per il trasporto negli zainetti ( penso alla merendina dei bimbi piccoli e anche di quelli più grandi ugualmente golosi, da consumare a scuola).

Costo: medio

Difficoltà
: media

Ingredienti
:

  • 300gr di farina 00
  • 70gr di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino da caffè di bicarbonato
  • 1 bustina di vanillina
  • 16gr di lievito per dolci
  • 125gr di cioccolato fondente grattugiato
  • 2 uova
  • 100gr di yogurt greco
  • 3 cucchiai di aroma di fiori d’arancio
  • 200gr di zucchero a velo
  • 80gr di burro
  • 1 pizzico di sale

Setacciare 2 volte la farina con il lievito, il bicarbonato, la vanillina e il sale e versare il tutto in una capace scodella, aggiungendo il cioccolato in polvere e quello grattugiato.

Mescolare con cura.

In un’altra scodella montare con una frustina le uova con lo zucchero a velo, aggiungere il burro fuso e appena tiepido, i 3 cucchiai di aroma ai fiori di arancia e lo yogurt greco (in mancanza di questo va bene anche quello bianco normale ma intero).

Unire quindi la parte liquida alla parte solida usando però un cucchiaio in quanto l’uso della frustina diventa problematico.

Mescolare con cura ma non troppo a lungo in modo da ottenere un impasto piuttosto grossolano.

Sistemare nello stampo da muffin gli appositi pirottini ondulati come appare nelle foto.

Avendo a disposizione degli stampi in silicone ovviamente questo non è necessario.


Versare quindi il composto ottenuto fino a 2/3 dell’altezza degli stessi.

Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170°/180° per circa 20′ e farli cuocere finchè saranno ben lievitati ed elastici al tatto.

Eventualmente, una volta raffreddati cospargerli con lo zucchero a velo.

Per il momento questo è tutto ma prossimamente….. altre golosità!!!!!!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>