Stranieri, pazzi per la ‘nduja e il pesto

di Fabiana Commenta

Tutti pazzi per la calabrese ‘nduja e per il pesto genovese: o almeno lo sono i turisti stranieri particolarmente sedotti dal gusto di due preparazioni classiche della cucina tradizionale italiana. Ad amare la piccantissima ‘nduja e il pesto sono soprattutto i tedeschi e francesi.

pesto genovese, pesto alla trapanese, 10 modi usare basilico cucina

Terzo posto per la piadina romagnola e per la mozzarella di bufala cui sembra che non possano proprio rinunciare i russi e gli americani. Ma i prodotti agroalimentari italiani sono amatissimi da tutti i turisti anche se con qualche preferenza diverse rispetto alla nazionalità.

I dati arrivano da una ricerca condotta dall’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co. Volta a scoprire i dieci prodotti preferiti agroalimentari tradizionali (fra i 5 mila censiti dal Ministero dell’Agricoltura e da Coldiretti). Primo posto in classifica per la calabrese ‘nduja, insaccato piccante e secondo posto per il pesto genovese (19%), secondo posto per la sfiziosa piadina romagnola (16,5%), terzo posto per la mozzarella di bufala (14%) amata soprattutto da americani e inglesi.

Quarto posto per il costoso tartufo bianco d’Alba (12,5%) amato anche dai cinesi, quinto posto per la succulenta bistecca fiorentina (10%) cui non possono rinunciare inglesi e nordeuropei, sesto posto per lo speck (8%), amato da chi abita al di là del Brennero, settimo posto per il gambero rosso di Mazara (7%) con sudamericani e olandesi in prima linea, ottavo posto per le lenticchie di Castelluccio (5%) amate dagli inglesi e dai tedeschi nono posto per la bottarga di muggine (3%) amata dai russi, decimo posto per il pane di Altamura (2%) prediletto sopratutto dagli scandinavi sedotti dalla sua semplicità.

 

photo credits | think stock