Natale, come mangiare con moderazione senza rinunce

di Fabiana Commenta

La Vigilia è arrivata e fra brindisi, cene e pranzi, il rischio di ritrovarsi con qualche chilo in più è veramente concreto. Ma riuscire a stare a tavola e godersi la compagnia senza troppe rinunce è possibile: la guida anti-senso di colpa stilata dal Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina Igp in occasione delle tavolate natalizie offre pochi, ma utili consigli.

Secondo le stime infatti nel corso del periodo festivo possono essere accumulate fino a 1500 calorie in più al giorno che potrebbero anche trasformarsi in 5 chili alla fine delle feste anche se nel peggiore dei casi. 

Ecco allora le regole da seguire. 

Attenzione alle porzioni a tavola: meglio assaggiare un po’ tutto, ma evitare di fare il bis. Meglio mangiare un dolce per volta ricordando anche che il pandoro è più leggero rispetto al panettone. Via libera ai brindisi senza troppi sensi di colpa, ma con moderazione: prima di esagerare con il vino ricordate che un bicchiere di vino conta 100 kcal e una lattina di bibita gassata può arrivare a contenere anche 140 calorie. Attenzione poi agli aperitivi che possono essere particolarmente pericolosi per la linea: meglio evitare di mangiare e bere fuori pasto e questo è un consiglio da tenere in considerazione nel corso di tutto l’anno. Se proprio non riuscite a evitare lo spuntino, meglio puntare su stuzzichini e finger foods a base di Bresaola della Valtellina, più leggera rispetto agli altri affettati, visto che è un cibo magro e ipocalorico e molto versatile. L’ideale sarebbe di utilizzarla anche in occasione delle cene e dei pranzi come antipasto dato che è estremamente versatile. 

PHOTO CREDITS | INSTAGRAM