La grigliata perfetta, i consigli della Coldiretti

di Fabiana 0

Pronti per la grigliata tradizionale del Primo Maggio? Tempo permettendo, non possono mancare le classiche grigliate di carne, di pesce o di verdure e per realizzare grigliata come si deve, non resta che seguire il vademecum indicato dalla Coldiretti.

Meglio scegliere i tagli di carni bovine italiane, come la Chianina, la Maremmana, la Marchigiana, la Podolica e la Romagnola: si tratta infatti di tagli perfetti per essere arrostiti alla griglia con la braciola di maiale e con le salsicce di suino italiano. Perfette anche le verdure di stagione, i pomodori, le melanzane o i peperoni, ma naturalmente anche le classiche bruschette o le patate novelle. 

Ecco i consigli della Coldiretti: 

Piano di appoggio: è necessario un piano di appoggio stabile del barbecue per evitare rischi vari.

La giusta strumentazione: ricordate di procurarvi la graticola, le pinze, il pennello, i guanti e ricordate che il barbecue va lasciato incustodito per evirare incidenti indesiderati che possano rovinare la giornata. 

La cottura: per ottenere un buon barbecue è necessario avere a disposizione la carbonella di qualità: la cottura delle pietanze deve essere effettuata quando le fiamme sono sparite con la carbonella ardente che è stata coperta dalla cenere spenta. Ricordate di non rigirare di continuo le pietanze sulla griglia e di non bucare la carne per verificare che sia ben cotta. Dopo la cottura sistemate i cibi su un tagliere di legno con bordi scanalati e lasciateli riposare qualche secondo prima del taglio. Dopo la cottura la carbonella deve essere spenta per evitare il rischio che qualche scintilla possa provocare qualche incidente.

GRIGLIATA PERFETTA, I CONSIGLI DELLO CHEF

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>