IDIC 2011

di Roberta 0

Il 17 gennaio si celebrerà in tutto il mondo la giornata internazionale delle cucine italiane (IDIC- International day of italian Cuisines) promossa dal network  itchefs- GVCI. Il piatto ufficiale della manifestazione, giunta alla sua IV edizione  sarà  il pesto alla genovese, una delle ricette italiane maggiormente contraffatte all’estero.

Lo scopo della manifestazione è quello di celebrare la qualità della cucina italiana, in modo da difenderla dai taroccamenti e dalle contraffazioni a cui è sottoposta quotidianamente in varie parti del mondo.Migliaia di cuochi e ristoratori in tutto il mondo prepareranno contemporaneamente, in quel giorno, il pesto genovese, secondo la ricetta autentica che prevede: basilico, aglio, pinoli, parmigiano reggiano o grana padano e pecorino, olio e qualche granello di sale marino. Il lancio della manifestazione avverrà a New York  City (12 e 13 gennaio) in collaborazione con l’Italian Culinary Academy di Cesare Casella, leader di itchefs-GVCI negli USA. Il 13 gennaio in contemporanea con il lancio della IDIC ci sarà un collegamento video con Genova , dove si terrà un evento per il lancio in Italia, e con  Singapore, dove si terrà una manifestazione gemella al Ristorante Forlino, dove cucinerà Massimo Bottura (Osteria Francescana, Modena). Protagoniste delle precedenti edizioni della manifestazione sono state la Pasta alla Carbonara, il risotto alla milanese e le tagliatelle al Ragù bolognese, tutti piatti che hanno unificato nel tempo l’Italia a tavola. Il  GVCI (Gruppo virtuale cuochi italiani) è formato da un network di oltre 1200 professionisti culinari italiani: chef, ristoratori, sommelier, manager del food&beverage, importatori, distributori, rivenditori e giornalisti, sparsi in 70 paesi del mondo.  L’appello ad aderire alla IDIC è rivolto a tutti coloro che amano la cucina italiana e il mangiar bene, basterà visitare il sito: http://www.itchefs-gvci.com) per registrarsi e partecipare a questa sorta di mobilitazione già ribbattezzata “Pesto genovese Day”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>