Il nocino: un liquore avvolto dal mistero

di liulai 5

 

Il nocino.

Quando si dice il bello del liquore fatto in casa! Oggi è proprio il caso di dirlo in quanto vi suggeriremo il modo migliore per regalarvi – e regalare – un ottimo liquore alle noci. Ma qual è il modo migliore per preparare il nocino? Difficile dirlo, la ricetta della nonna di solito è la migliore ma, puntualmente, quando lo andiamo a preparare, il sapore è diverso da quando l’avevamo assaggiato la volta precedente! Abbiamo chiesto, a questo proposito, ad una cuoca davvero esperta originaria di Modena, la zona d’Italia dove maggiormente è prodotto il nocino, e ci ha fornito la ricetta che segue.

In realtà il liquore alle noci non è un prodotto esclusivo italiano, ma si è diffuso un po’ in tutta Europa anche se le origini sono tutt’ora incerte. Sembrerebbe che anche gli antichi Britanni usassero bere un liquore scuro fatto con le noci. E’ tradizione che le noci vengano raccolte la notte del 24 giugno, notte di San Giovanni, in particolare la leggenda vuole che le noci, rigorosamente verdi, venissero raccolte da colei che fosse più avvezza alla preparazione del nocino che, salita sull’albero a piedi scalzi, staccava solo le noci migliori a mano e senza intaccarne la buccia. Lasciate alla rugiada notturna per l’intera nottata, si mettevano in infusione il giorno dopo. La loro preparazione terminava la vigilia di Ognissanti, oggi diremo la notte di Halloween.

Nocino
per lo sciroppo:
  • 1,5lt di acqua
  • 300gr di zucchero

Preparazione:

Usando un grosso coltello e i guanti di gomma, tagliare i malli in 4 parti, quindi porli in un vasetto di vetro a chiusura ermetica con le spezie e la scorza di limone e coprire con l’alcol.
Chiudete bene e far macerare per 1 mese, esponendo il contenitore del nocino il più possibile al sole (sul davanzale di una finestra o sul balcone). Trascorso questo periodo, filtrare bene, quindi preparare lo sciroppo scaldando lo zucchero in un pentolino con l’acqua e lasciando bollire per 2 minuti. Appena raffreddato, unire all’alcool e imbottigliare. Fate riposare il vostro nocino per almeno 2 mesi prima di consumare.