Filetti di platessa al cartoccio con arance e basilico

di Redazione 0

filetti platessa cartoccio arance basilico

Quando si tratta di pesce, non sempre me la cavo bene. Però i filetti di platessa al cartoccio sono così facili da cucinare che anche un’imbranata come me può riuscire a prepararli con successo. In generale la sfilettatura del pesce è un’operazione troppo complessa per me ma con un pesce piatto come la platessa le cose cambiano e anche se ci metto un po’, alla fine riesco a ricavare il filetto. Oggi voglio prepararlo con una ricetta semplice e fresca, perfetta per le temperature estive: con l’arancia, i finocchi e il profumo del basilico la platessa diventa un piatto squisito.

Se non vi piace il finocchio potete sostituirlo con le zucchine, e magari sostituire anche l’arancia con il limone: il risultato è sempre eccellente. La platessa è un alimento consigliato a tutti, soprattutto ai bambini perchè ha un sapore leggerissimo che non disturba i loro gusti delicati. Contiene acidi grassi insaturi del tipo Omega-3 , è ricco di vitamine e minerali ed è magro, ma soprattutto è un pesce “facile” da mangiare perchè è senza spine. Se avete acquistato i filetti di platessa surgelati vi sarete evitati la fatica di pulire il pesce, altrimenti vi consiglio un metodo efficace e semplicissimo per sfilettare il pesce.

Prima di tutto rifilate i bordi del pesce con una forbice. Afferrate la pelle della coda e, con l’auto della carta assorbente da cucina, strappate la pelle con un movimento deciso, prima sul lato scuro e poi sul lato chiaro del pesce. Appoggiate la platessa sul tagliere e, con una lama flessibile e affilata, incidete la platessa lungo la spina dorsale. Proseguite facendo scivolare delicatamente il coltello sulle lische, fino ad ottenere il primo filetto. Ripetete l’operazione per ottenere gli altri tre filetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>