Pizza fritta Vegana, la ricetta di Antonino Esposito

di Fabiana 0



Pizza fritta? Sì, ma assolutamente in versione vegana: la pizza si oggi non è una qualsiasi visto che si tratta della ricetta della pizza fritta vegana di Antonino Esposito.

Adatta a tutti, ma veramente a tutti, soddisfa i desideri di chi non intende privarsi di una pizza fritta, sempre golosa, ma al tempo stesso non vuole rinunciare a una dieta vegana. Il trucco sostanzialmente consiste nella scelta delle verdure scelte per poter farcire la vostra pizza.

Pizza fritta Vegana, la ricetta di Antonino Esposito


Ingredienti

impasto: | 800 g Farina di grano - 500 ml Acqua - 20 g Sale - 3 g Lievito | condimento: | 1 Zucchine - 1 Melanzane - 1 Pomodoro San Marzano - 1 Cipolle bianche - 1 Patate - 100 g Zucca - 2 Carciofi - 2 Pomodori 1 rametto Rosmarino - Olio di arachidi - Olio extravergine di oliva

Preparazione

   Preparate l’impasto: versate all’interno di ciotola ampia, o nella planetaria, l’acqua e scioglietevi all’interno anche il lievito di birra, lo zucchero e la pasta di riporto. Aggiungere un po’ alla volta la farina, e dopo averne aggiunta 200 grammi, aggiungete anche il sale e continuare ad impastare.

   Aggiungete anche l’olio di oliva e il resto della farina ed amalgamate tutti gli ingredienti fino a quando non avrete ottenuto un composto morbido che si attacca alla ciotola.

   Sistemate l’impasto sulla spianatoia infarinata e lavoratelo con le mani creando delle pieghe e ripiegando i lembi esterni verso l’interno. Formare un panetto e lasciate riposare per 15 minuti coperto con un panno. Ripetete le pieghe per 10 secondi e far riposare di nuovo, ripetere la stessa operazione per altre due volte.

   Preparate le vostre verdure: lavate e spuntate la melanzana, la zucchina e tagliatele a fettine. Pulite anche i carciofi e tagliateli a a spicchi; pulite e sbucciate la cipolla tagliandola a rondelle. Lavate il pomodoro e tagliatelo a fettine. Scaldate una piastra, sistemate tutte le fette di verdure e cominciate a grigliate su entrambi i lati: in questo modo otterrete delle verdure leggere, non pesanti, ma molto gustose sulla vostra pizza fritta. Una volta che sono pronte, grigliate su entrambi i lati, non dovrete fare altro che condirle con un filo di olio, un pizzico di sale e lasciate da parte.

   Sbucciate anche la patata, tagliatela a dadini e conditeli con un filo di olio, aggiungete un pizzico di sale e un po’ di rosmarino, tritato. Stendete la pasta in una sfoglia circolare e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.

   Riscaldate olio di semi in una padella con i bordi alti e cominciate a friggere la pizza o eventualmente delle pizzette. Non appena sarà dorata, scolatela e lasciatela asciugare con carta da cucina, farcitela con le verdure grigliate e il resto delle verdure e servite subito.

Zucchine, melanzane, cipolle, ma anche pomodori e patate… la scelta è veramente ampia e può benissimo essere personalizzata dalla scelta delle verdure che avete in casa o anche scegliendo in base ai vostri gusti personali.

PIZZA FILANTE CON FICHI E CON PROSCIUTTO 

PIZZA NAPOLETANA ALLA SCAROLA

PINSA ROMANA, LA RICETTA TRADIZIONALE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>