Ricette senza glutine, tronchetto di castagne

di Filomena 2



Il dolce che prepareremo oggi insieme è tipico di questo periodo perché l’ingrediente principale è la castagna. Ho scelto per voi il tronchetto di castagne. Una ricetta senza glutine che soddisferà i più golosi. L’idea mi è venuta anche perché in questi giorni ho partecipato alla Sagra della castagna nel mio paese, Davoli, un piccolo centro nella provincia di Catanzaro. Qui si svolge da parecchi anni, questa sagra, durante la quale è possibile degustare buonissimi dolci, preparati dalle signore che con tanta passione si impegnano per rinnovare le tradizioni. Negli ultimi anni è la Proloco di Davoli a organizzare questa manifestazione permettendo a chi partecipa di gustare prodotti davvero prelibati e particolari. I dolci contengono rigorosamente la castagna. Ho scelto quindi di farvi scoprire questo tronchetto che a mio parere è uno dei dolci più buoni.

tronchetto di castagne


Ingredienti

uno kg. castagne | 75 gr. cacao amaro | 200 gr. burro ammorbidito | 150 gr. zucchero | un bicchierino rhum | 250 gr. zucchero a velo | un tuorlo | un bicchierino caffè ristretto | una bustina vanillina

Preparazione

  In una ciotola mettiamo insieme le castagne macinate, il caco, il burro ( già ammorbidito in precedenza), lo zucchero e il rhum che aiuterà ad amalgamare meglio il tutto. Otterremo così dopo aver impastato per qualche minuto un composto morbido.

  Stendiamo poi su un foglio di carta forno ottenendo un rettangolo alto mezzo centimetro. Questa è la base e avrà colore marrone scuro.

  Passiamo poi alla preparazione della crema chiara. In una ciotola mettiamo insieme il burro sempre ammorbidito, lo zucchero a velo, un tuorlo d’uovo, un bicchierino di caffè ristretto e la bustina di vanillina. Mescoliamo il tutto e otteniamo così il composto più chiaro. Lo stendiamo e lo facciamo aderire con il composto più scuro che abbiamo preparato in precedenza.

  Aiutandoci con un lembo di carta forno lo solleviamo e lo arrotoliamo premendo leggermente con le mani. Avremo così ottenuto un dolce che ha la forma di un tronchetto. Lo ricopriamo per bene con la carta da forno e lo lasciamo riposare e raffreddare in frigo per almeno due ore.

  Per servirlo lo tagliamo a fettine non troppo spesse.

Dovrete avere un po’ di pazienza perché dovrete utilizzare un chilo di castagne: ci vorrà quindi un po’ di tempo per sbucciarle e tritarle! La vostra pazienza sarà però sicuramente ripagata dalla bontà del tronchetto. Dopo averlo preparato vi renderete conto anche del perché del nome. Infatti i colori del dolce, marrone chiaro e scuro, ricordano il tronco di un albero. La preparazione non è difficile quindi potrete cimentarvi tutti senza problemi. Vi consiglio di preparare il tronchetto di castagne qualche ora prima di gustarlo. Per servirlo tagliate delle fette non troppo spesse: lo gusterete così con più soddisfazione.

Filomena Procopio