Buon Natale con il trionfo di gola

di Ishtar 0

Ebbene si, il tanto atteso giorno di Natale è arrivato. Noi di Ginger vi porgiamo i nostri più sinceri auguri sperando che possiate trascorrerlo serenamente. Per una occasione del genere non potevo non offrirvi un dolce maestoso, così come richiede la tradizione.  Direttamente dalla Sicilia eccovi il trionfo di gola. La ricetta del Trionfo di gola è tratta da “I dolci Siciliani” di Adele di Leo, sicuramente un dolce sontuoso e ricco, degno dei racconti del romanzo in cui figura, Il Gattopardo. Particolarmente minuziosa è la descrizione da parte dell’autore: “Una montagnola verde fatta di gelatina di pistacchio, mescolata alle arance candite, alla ricotta dolce, all’uvetta e ai pezzi di cioccolata” … “si squaglia in bocca come una nuvola spandendo profumi intensi e stupefacenti” … “naturalmente non se ne può mangiare più di un cucchiaino, se no ci si stucca mortalmente”

Trionfo di gola

1 pan di Spagna
400 g di pistacchi tritati
500 g di marmellata di albicocche
200 g di frutta varia candita

Per la crema di ricotta

500 g di ricotta di pecora
300 g di zucchero
50 g di cioccolato fondente
50 g di zucca candita
cannella

Per la crema pasticcera

mezzo litro di latte
3 cucchiai di farina
6 cucchiai di zucchero
vaniglia
3 uova
una noce di burro

Per la gelatina di albicocche

500 g di albicocche mature
500 g di zucchero
1 limone

Per la pasta reale

500 g di farina di mandorle
500 g di zucchero
vaniglia
125 g di acqua

Occorre avere già preparato gli ingredienti per poter preparare il trionfo di gola. Prendete il pan di Spagna e tagliatelo in due dischi; mettete un disco su di un piatto e spalmate con la marmellata di albicocche.
A parte preparate la pasta reale: versate in una casseruola l’acqua e lo zucchero e a fiamma bassa portate a bollore; togliete dal fuoco appena lo zucchero comincia a filare, aggiungete la farina di mandorle e un pizzico di vaniglia e mescolate energicamente per evitare grumi. Versate l’impasto su di un piatto e lasciate raffreddare, lavoratelo fino ad ottenere un impasto liscio. Stendete una sfoglia di pasta reale e ricoprite la marmellata, spalmate la pasta reale con la crema pasticciera, precedentemente preparata, e con uno strato di crema di ricotta. Coprite infine con l’altro disco di pan di Spagna e spalmate sulla torta la gelatina di albicocche così preparata: lavate e asciugate le albicocche, eliminate il nocciolo e mettete in una pentola, allungate con acqua e lasciate cuocere a fiamma bassa, schiacciando di tanto in tanto, con un cucchiaio di legno. Togliete dal fuoco, fate raffreddare e passate al setaccio. Rimettete il passato sul fuoco, aggiungete lo zucchero, il succo di un limone e mescolate per circa mezz’ora. Appena pronta ritirate dal fuoco e lasciate raffreddare. Dopo aver ricoperto la torta con gelatina, ricoprite i bordi della torta con pistacchi tritati e decorate con frutta candita. Mettete in frigo per circa mezz’ora, prima di servire.
 

 Photo courtesy of paolovalde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>