Camembert entre deux pommes

di Muriel de Toledo 0

Questa ricetta mi è venuta in mente pensando alla Tartiflette, piatto gratinato tipico della Haute Savoie a base di patate tagliate sottili e ricoperte da una mezza forma di Reblochon, un formaggio francese che assomiglia parecchio al nostro Taleggio. Qui in Quebec, l’uva e le mele accompagnano spesso i formaggi forti ed ho immaginato una sera questo piatto che ho servito in antipasto, ma che potrebbe pure essere servito al posto del formaggio/dolce.
CAMEMBERT ENTRE DEUX POMMES (Camembert tra due mele)

Ingredienti per 6 persone:

500 gr di camembert (o equivalente in taleggio)|6 mele golden | 1 grossa cipolla | 1 cucchiaio di burro (per dorare le mele)| 2 dosi (o più, secondo i vostri gusti) di Calvados o altra acquavite | Pepe rosa q.b.| Rucola | Pane casareccio da tagliare a fette ed abbrustolire in padella.

La preparazione:

Pulire le 6 mele, spelarle e tagliarle a fettine; un terzo di queste vanno messe a mollo nell’acquavite con una spruzzata di pepe rosa e lasciate marinare per almeno mezzora, (mettete tutti gli ingredienti in un sacchetto Ziploc, chiudetelo togliendo tutta l’aria e mettetelo in frigo).
In una padella antiadesiva, far sciogliere insieme il burro e le cipolle e farle imbrunire rapidamente a fuoco medio alto; aggiungere lo zucchero e posarci sopra il resto delle mele. Farle carmellizzare da entrambi i lati girandole delicatamente perchè non si disfino.
Copritene il fondo di una pirofila, spruzzate di pepe rosa e ricoprite col camembert tagliato a metà orizzontalmente, lasciando la crosta verso l’alto. Fate varie incisioni al coltello nella crosta del formaggio e ricoprite il tutto con le mele marinate ed il loro succo. Un’altra spruzzatina di pepe rosa sulle mele (facoltativo) ed infornate 15-20 minuti a 250 gradi C.
Nel frattempo abbrustolite il pane affettato su una griglia e riponetene una fetta su ogni piatto; a cottura terminata posate il camembert sciolto con le mele sopra il pane e decorate con qualche fogliolina di rucola.

Potete anche fare delle porzioni individuali usando piccole pirofile tipo quelle per la crème brûlée e servirle calde accompagnate dal pane abbrustolito e l’insalatina di rucola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>