Favorevoli o contrari all’utilizzo del Bimby in cucina? Sondaggio

di Ele 43

Il Bimby è il robot multifunzione della Vorwerk in grado di cuocere, tritare, frullare, impastare qualunque tipo di di cibo, basta versare gli ingredienti nel robot e programmare e al resto penserà lui.  La maggior parte delle persone che lo utilizza sono persone che hanno poco tempo da dedicare alla cucina, perchè magari lavorano tutto il giorno e alla sera di mettersi ai fornelli non hanno proprio voglia, un pò per stanchezza un pò per pigrizia ma bisogna comunque preparare la cena e allora perchè non farsi aiutare da un robot che cuoce, mescola e impasta ogni tipo di pietanza?

Con il Bimby si possono cucinare anche piatti più complessi o che non avevamo mai pensato di poter fare e questo con il minimo sforzo. Magari si vuole preparare un dolce, la pasta della pizza o la pasta fatta in casa ma non si ha tempo e voglia e questo robot fa proprio al caso nostro. Possiamo tranquillamente lasciar lavorare il Bimby e dedicarci ad altro come ad esempio svuotare la lavastoviglie o stendere la lavatrice e ottimizzare così il nostro tempo in casa che è sempre meno e sempre più prezioso. Addirittura potrà preparare le pappe e gli omogeneizzati per i nostri figli e quindi risparmiando soldi e soprattutto preparando piatti sicuramente più sani e genuini.

C’è però d’altra parte chi non la pensa così e non vede tutte queste qualità nel Bimby. Primo fra tutti è il prezzo, infatti aggirandosi intorno ai 1.000 euro non ha un costo accessibile a tutti; inoltre non è un oggetto piccolo come un frullatore o un minipimer ma un robot abbastanza grande che non sempre trova spazio nelle nostre cucine ed inoltre non è così facile da smontare e pulire. Quando lo si acquista o si sta decidendo di farlo, una presentatrice viene a casa vostra e vi spiega il suo utilizzo cucinando piatti e manicaretti dal sapore delizioso, ma poi è possibile prepararli allo stesso modo? C’è chi sostiene che il suo utilizzo non è così facile e addirittura che il Bimby appiattisca molti sapori rendendo i piatti simili e facendo perdere quesi profumi e sapori unici della cucina tradizionale dove i piatti sono preparati con le proprie mani, controllando fase per fase fino alla tavola. Il suo successo è comunque indiscusso e sia lo si ami sia lo si odi è un elettrodomestico che sta facendo discutere molto.

Il mio giudizio nei riguardi del Bimby non è dei migliori; Il Bimby secondo me  fa perdere il piacere di stare cucina, quell’atmosfera unica che si crea davanti a ingredienti e fornelli quando la nostra creatività prende forma e i nostri piatti sono unici sia nel sapore che nella presentazione. Basta fermarsi 5 minuti in più e i nostri piatti preparati con i metodi tradizionali saranno molto più buoni di quelli preparati con macchine e robot da cucina. Non posso di certo negare che per alcune preparazioni possa essere utile e che oggi molte persone fanno una vita frenetica e il tempo a disposizione è sempre meno e un aiuto in cucina è importante, ma il gusto e il profumo dei piatti fatti in casa non ha eguali e neanche la più brava presentatrice di Bimby potrà convincermi del contrario.

Se anche voi siete tra quelle persone sempre di corsa e con poco tempo sarete favorevoli al suo utilizzo, se però amate come me la cucina tradizionale e la preparazione dei piatti fatti in casa di certo non vorrete neanche sentir parlare del Bimby. Da che parte state?

Il Bimby secondo voi spersonalizza la cucina, facendoci perdere il piacere delle preparazione tradizionale, o è l’avanguardia della cucina moderna al passo con la vita frenetica? Dite la vostra e votate il sondaggio:

Parliamo di Bimby il robot multifunzione: siete favorevoli al suo utilizzo in cucina?

  • Si, totalmente. E’ un accessorio fondamentale per il vivere moderno. (53%, 1.407 Voti)
  • No, per niente! Chi ama la cucina, odia il Bimby. (23%, 612 Voti)
  • Non l’ho mai utilizzato, ma mi incuriosisce. (18%, 487 Voti)
  • Non del tutto, mi spiego nei commenti (6%, 130 Voti)

Totale Votanti: 2.635

Commenti (43)

  1. Io non ce l’ho né ho intenzione di comprarlo, ma solo in quanto sento il bisogno avere il controllo diretto su ogni fase della preparazione per poter apportare “correzioni” in qualsiasi momento.

    Secondo me comunque, per chi ha poco tempo è una manna dal cielo, così come il microonde, la macchina per il pane e tutti i vari elettrodomestici “demonizzati” dai puristi. Francamente capisco che chi ha un lavoro a tempo pieno, un secondo lavoro part time, più una casa e una famiglia da mandare avanti possa far passare in secondo piano le questioni di principio e le sviolinate sul piacere di fare le cose con le proprie mani. Così come non mi sento di puntare il dito contro chi utilizza i cibi precotti, le insalate in busta e i “kit” per le torte. 🙂

  2. Chiamatemi purista, ma del piacere di combinare gli ingredienti, di variarli all’ultimo, di sbagliare, di creare non lo delegherei per nulla al mondo.

    Non sta scritto da nessuna parte che ad ogni pasto si debbano sformare fini ed elaborate preparazioni: a volte bastano dieci minuti per cucinare un piatto che ci vale massimi apprezzamenti dagli ospiti, ma soprattutto da noi stessi.

    Come qualsiasi persona che cucini per amore, proprio o del cibo, sa benissimo.

  3. si mi piace tantissimo …è utilissimo ma x le mie possibilità è troppo costoso

  4. Beh c’è chi dice che l’utilizzo del Bimby non spersonalizza la cucina, ma secondo me anche se i piatti vengono buoni quando le cose vengono preparate con le proprie mani c’è un gusto e un piacere diverso!! e poi hai ragione Gio il prezzo è eccessivo……alcune mie amiche infatti se lo sono fatte regalare per il matrimonio ma si aggira intorno ai 1000 euro!! Ne vale la pena???

  5. Le ricette classiche eseguite con gli ingredienti riportati dal Bimby sono orribili, ho assaggiato la pizza o i risotti (praticamente delle minestre), il Bimbi va bene per frullare impastare montare ecc… praticamente una fonzionalità pari al Broun mini piner…. ma molto più ingombrante, non va assolutamente bene per la mia cucina, invece va benissimo per quelle persone che non fanno neanche spesa ma amano invitare gli amci e improvvisarsi grandi chef 😉
    La cucina è arte, compreremmo mai un dipinto fatto da un robot ma venduto al prezzo di un dipinto d’autore?
    baci baci

  6. CIAO A TUTTI! Dirò anche io la mia…penso che la tecnologia sta prendendo troppo piede nel mondo. Ormai i robot fanno praticamente tutto e conosco persone che non sanno neppure da dove cominciare nel fare un uovo al tegamino o una pasta aglio e olio!!! Vorrei tornare ai tempi delle nostre nonne per ritrovare il gusto e la gioia di sedersi a tavola e mangiare genuino e fatto con amore! La cucina è amore e pazienza….se non avete tempo prima di rientrare a casa fermatevi in rosticceria! Un bacio!

  7. @ Paola:
    Secondo me hai mangiato pizza e risotti da qualcuno che il bimby proprio non lo sa utilizzare!
    Prova ad assaggiarli in un altro posto, forse, ti ricrederai!!!
    Ciao

  8. @ Lusy:
    Scusa ma il bimbi non è quel macchinario dove metti gli ingredienti secondo le misure che indicano i SUOI ricettari (anche per i piatti classici), butti tutto denTro, struchi il botton e il gioco è bell’e fatto (in alcuni casi aspetti che cucini)?!?!… mi stai dicendo che c’è bisogno della laurea per usare il bimbi….per favore!!!!
    Stiamo parlando solo di un nuovo business e va bene imo tutti a favore del’economia, ma non chiamiamolo cucinare, diciamo che chi non sa cucinare riesce ad ammoritizzare le spese del take away evitando anche di uscire per doversi portare i piatti d’asporto a casa…è che c’è di male?!?!? basta chiamare le cose col proprio nome e dare ad ognuno il proprio ruolo chi sa cucinare e CHI SA USARE IL BIMBI 😉

  9. Ma cosa state dicendo, il Bimby è semplicemente un macchinario che trita, cuoce e gira nello stesso contenitore, ma cosa, come e per quanto tritare, cuocere e girare lo decidi tu, quindi è semplicemente uno strumento come la pentola o il mestolo.
    Che poi ci siano dei ricettari che suggeriscono le varie fasi, è come per le ricette che trovi ovunque, ma la creatività non te la toglie nessuno.
    Io per esempio col bimby mi permetto il lusso di mangiare la polenta vera, e non quella istantanea, perchè non devo stare li a mescolare per mezz’ora e ci pensa lui. Ma non è meno buona o sana di come sarebbe se girassi a mano

  10. @ manuela:
    Per Manuela, condivido in pieno!

  11. @ Marco:
    Evviva la polenta!
    A quando un assaggino così ci convinci definitivamente della bontà dal bimbi?

  12. Ciao, dirò anche io la mia: molte amiche che hanno il bimby dicono che ha cambiato in meglio la loro vita, ma io preferisco mangiare cibi cucinati da manine umane…. Mi trasmettono un affetto e un calore diverso!

  13. ciao, condivido in pieno quanto detto da marco! Il bimby va visto come una pentola, padella o forno…ne più ne meno! Io lo uso per varie cose, tra cui ragù, sughi vari, sorbetti (deliziosi!!!), sciogliere la cioccolata (invece che scioglierla a bagno maria)…vi assicuro che quando a cena presento un piatto la gente non si rende conto se è cucinato “a mano” o col bimby, e quando dico “questo ragù è fatto col bimby” rimangono tutti a bocca aperta. E, sempre come dice marco, si possono rivedere le ricette proposte, proprio come quando leggi una ricetta su un libro di cucina e decidi di rivederla e rifarla tua! 🙂
    Non lo uso per tutto in cucina, ma per alcune cose velocizza i tempi, e ve lo dice una che se la cava in cucina sia col bimby che in maniera tradizionale. 🙂
    Cmq per paola: come c’è chi non sa cucinare c’è anche chi non sa usare il bimby! Ad esempio la ricetta del risotto nell’ultimo ricettario è sbagliata, forse chi te l’ha cucinato ha seguito quella e quindi è venuto tipo minestra…

  14. @ elisabetta:
    Ciao Elisabetta, effettivamente si, il risotto era tipo minestra e la focaccia (che il bimbi consiglia di fare con grandi quantità di fecola di patate, forse perchè più morbida da impastare ed evita il surriscaldarsi del motorino) …non era focaccia, condivido l’idea che se è un buon attrezzo vale la pena usarlo, ma se devo confrontarlo con altri attrezzi ci sono 2 cose che non mi convincono, costa decisamente più di una padella o di un qualsiasi attrezzo da cucina ed è molto ingombrante, infine, cucina in maniera elettrica se non sbaglio e non può essere la stessa cottura di un fornello a gas, come dire che la pizza in forno elettrico è ugale a quella cotta in forno a legna….però io non voglio far passare l’idea che sono completamente contraria al Bimby, (perchè mi sembra che sia stato recepito questo), semplicemente non lo considero un miracolo in cucina.

  15. Ciao Paola! Effettivamente mi ha un po’ dato noia il fatto che in due post tu abbia sottolineato che se uno sa usare il bimby allora vuol dire che non sa cucinare (almeno questo è il messaggio che è passato). Cmq no, non è un miracolo della cucina, è solo un elettrodomestico (come l’aspirapolvere, il forno ecc ecc) che semplifica un po’ la vita, è vero che costa tantissimo, pero’ è anche vero che dura molto (mia zia ce l’ha da 22 anni) e che sostituisce tutti gli elettrodomestici da cucina (escluso ovviamente forno), quindi pur ingombrando evita che in cucina si accumulino frullatore con 20 lame diverse nei cassetti, mixer, impastatrice ecc ecc…in pratica è un sostituto per tutti gli altri!
    Ti farei provare la mia focaccia (senza fecola), è una delizia!!! 😉
    Ciaoo, buona giornata! 🙂

  16. @ elisabetta:
    A un invito non dico mai di no, ok, affare fatto!

  17. @ laura:
    Scusa, cosa intendi per “cucinate da manine umane”? Le manine dovranno pur mettere il cibo in qualche pentola! Ora che sia una pentola d’acciaio con coperchio normale o che abbia un coperchio nero e delle piccole lame che girano, per non fare attaccare il cibo sul fondo, che differenza c’è? Altro discorso è, sicuramente, se mi parli di cottura in paioli o terracotta.
    Io ho dei seri problemi di schiena, impastare per me vuol dire soffrire per i giorni successivi = ora non più, impasta il bimby, io non soffro, cuocio poi nel solito mio forno e mangio con più serenità.
    Per quanto riguarda le ricette dei libri… basta modificarle a proprio piacimento ed i piatti saranno di proprio gusto.

  18. Salve!
    La maggior parte delle persone che parlano male del bimby sono quelle che non ce l’hanno e che non possono averlo ed ecco che lo criticano!
    Non è assolutamente vero che serve a chi non ha tempo di cucinare, serve anche a chi ha tempo e ama cucinare perchè è come avere due mani in più!
    Io dico sempre che averlo mi ha ancor di più invogliato a provare a fare cose che magari non pensavo di poter fare!
    Non ultima l’esperienza di farci il formaggio che realizzerò nei prossimi giorni e data la comodità di un apparecchio che misura la temperatura e mescola per me non vedo come non riuscire a realizzare un perfetto primo sale e una buona ricotta!
    Con il bimby si risparmia moltissimo e quando le presentatrici dicono che si ripaga da solo hanno perfettamente ragione! Io ci faccio il pane dalle 2 alle 3 volte a settimana ad esempio. La cucina è assolutamente tradizionale e i profumi che si sentono non hanno nulla da invidiare alle preparazioni manuali che io adoro lo stesso fare! La cosa fondamentale è considerare il Bimby per quello che è: un valido aiuto in cucina! Una “pentola” speciale!
    Ci si possono fare infinite preparazioni tra cui il dado e per chi non ama mangiare cose “sconosciute” è una vera manna dal cielo.
    Io quando faccio la spesa mi fermo in continuazione a leggere le etichette e vedo che preparandomi le cose in casa i grassi idrogenati, i conservanti, i coloranti non li uso e la qualità del mio cibo è migliore. Inoltre con la cottura a vapore ho anche modo di mangiare verdure dal sapore intatto o di mettere le cose a cucinare a castello riuscendo a fare anche 3 preparazioni contemporaneamente usando un solo “oggetto”.

    In conclusione vorrei dire che sicuramente il prezzo è alto ma se il bimby lo si usa in modo corretto nel giro di 1 anno lo si ripaga e in più ci si guadagna in salute! La mia gastrite ad esempio è notevolmente migliorata! E che ne dite mamme di preparare ottime merende per i bambini, ad esempio una ottima crema di nocciole che conoscete bene! Insomma dall’antipasto al dolce passando per i succhi di frutta e le marmellate il bimby non ha rivali!

    Provare prima di criticare!

  19. Ciao a tutti. Io ho il Bimby da 14 anni. Mi serve soprattutto per velocizzare la preparazione di alcuni cibi che necessitano di mescolare: besciamelle, crema pasticcera, pasta all’uovo, pasta per la pizza, polenta, ecc. Risotti e sughi preferisco farli in modo tradizionale. Buonissimi sono i succhi di frutta ed il dado, sia di carne che vegetale, è davvero sano e buono. Io ho usato il bimby poi per le pappe per i miei figli quando erano piccoli; infatti il bimby è nato per questo (lo dice il nome). Se ho gente a cena si rivela sempre un valido aiuto: scelgo una ricetta che viene bene col bimby e un’altra che invece preparo io mentre lui lavora. Quindi io sono per un uso misto: bimby più cucina tradizionale, a seconda dei propri gusti e inclinazioni.

  20. ..e chi è ignorante come una capra e non sa guardare le cose obbiettivamente (e neanche scrivere in italiano direi..ma questa è un’latra storia!)@ Paola:

  21. Io lo uso da alcuni anni e lo trovo utilissimo e praticissimo, anche se non “indispensabile”.
    Posso dire che è soltanto usandolo man mano che ci si accorge fino in fondo delle sue possibilità. Grande errore acquistarlo relegandolo al ruolo riduttivo di un robot da cucina!
    Aspetti positivi: tanti.. versatilità; possibilità di realizzare ricette impensate; ricette dietetiche; velocità; pulizia in cucina; risparmio di tempo, di energia, di ingredienti e di detegenti; errori di cottura annullati (niente bruciature, sovracotture, ecc.).
    Aspetti negativi: assolutamente il costo proibitivo (possibile che Vorverk non voglia scegliere strategie commerciali diverse?); non si può fare proprio “tutto” (ma quasi tutto si); e altre funzioni aggiuntive sarebbero gradite, sebbene secondarie.

    Rispondo a chi ha commentato che il Bimby pecca di “quel tocco” che è invece “garantito” dalla cucina tradizionale: ragazzi… scendiamo dal pero e guardiamoci negli occhi. Tutti noi amiamo cucinare con passione ma… la cucina quotidiana, PER TUTTI, si risolve spesso in veloci spadellate di roba già pronta oppure ricette frettolose che peccano di fantasia. Ebbene, il Bimby vi permette di cucinare ogni giorno con ingredienti “veri”, freschi, con tanta fantasia e… velocemente! E, per gli stessi motivi, consente a chi ce l’ha di arricchire la tavola con prodottini/ricettine che altrimenti non si riuscirebbe a fare con semplicità e velocità.
    Quindi NON SPERSONALIZZA affatto la nostra cucina, ma ci aiuta in maniera consistente a migliorarla.

    Compratelo! Magari a rate… ma compratelo!

    P.S. NON sono un rivenditore 🙂 🙂

  22. @ merty:
    Egr. Sig. merty,
    (non si capisce neanche se lei è una donna o un uomo), visto che il moderatore non interviene lo faccio io in attesa che, chi propone le discussioni in rete, si decida a governarle, così come accade in tutte le comunità in rete.
    Non mi sembra che la maleducazione che traspare dalla sua lettera le consenta di giudicare chi partecipa a questa discussione, visto che prima del suo intervento la discussione è sempre stata impronta sul confronto democratico delle idee, piuttosto che sull’offesa, quindi l’ignoranza di cui parla, penso riguardi la sua persona e… lasci perdere le capre, che sono molto più dignitose di lei, malgrado tutti i soldi con tutti i soldi che pensa di avere per il solo fatto di aver comprato il bimby.
    Non ho mai pensato che il bimby sia uno status symbol (e non mi sembra che nessun’altro la pensi così), ma se nella sua realtà quotidiana è considerato talle inizio a comprendere il livello della discussione (stiamo parlando di solo ,€ 1000 o poco più, sinceramente non mi sembra questa gran cifra).
    Riguardo ai titolo, poi, se vuole li confrontiamo in separata sede, nel frattempo impari a stare tra la gente.
    Buona giornata

  23. sono super daccordo con Paola!!!! sei forte!!! avrei voluto dire anche io tutto quello che hai detto tu!

  24. io ho avuto il bymby per tre anni… ero molto soddisfatta!!!!
    purtroppo ora l’ho venduto, perchè???????
    MI COSTAVA TROPPO!!!!!!!!!!!
    io lo utilizzavo moltissimo, ma si guasta troppo facilmente: mi è stato detto che i primi bimby di 30 anni fa, non si rompevano mai…
    Si sono rotte 2 volte le lame impastatrici: costo 65 euro l’una
    bilancia 2 volte: la prima era in garanzia me l’hanno solo tarata….
    poi sostituzione scheda: 100 euro.
    a mia nuora si è bruciato il motore…
    a mia sorella pure… preventivo 250 euro…
    CONCLUSIONE… CI HO rinunciato e… faccio meno pizze!!!!
    peccato

  25. @ Paola:
    Il bimby non è solo per impastare!!!! Il risotto e le altre cose cotte sono buonissime ma le prime volte ovviamente devi capire un po’ i tempi, prenderci la mano… Io ho il bimby da 5 anni, non l’ho mai portato a far riparare, non ha mai avuto problemi e lo uso per quasi tutto.
    Chi dice che in pratica si deve usare solo come una semplice impastatrice non è mai stato ad una dimostrazione o ad un corso di cucina bimby perchè vi assicuro che quando si impara ad usarlo nel modo giusto è quasi impossibile che un piatto non venga bene e non vuol dire che non è fatto “con manine umane” perchè non è solo mettere gli ingredienti e dire: bimby, cucina!
    In più ci sono i ricettari ma io adatto anche le ricette tradizionali e ti assicuro che vengono uguali. Ma tu l’hai mai visto il bimby?

  26. @ MICAELA:
    A Michaela e a tutto il popolo dei Bimbomani, scusate ma vi siete accorti che continuate a rispondere tutti quanti alle mie e-mail? Mi sa tanto che avete imparato ad usare il Bimby ma sulla funzione “rispondi”, di questa comunity, dovete prendere un pò di ripetizioni.
    Possibile che vi siate dati tutti come missione la conversione del mio pensiero?
    1. Non sono l’unica a sostenere che con o senza il Bimby si vive più o meno allo stesso modo
    2. Ho già scritto che il Bimby lo conosco e anche piuttosto bene, visto che ce l’ha mia sorella
    3. Se desiderate sostenere la causa del Bimbi vi suggerisco di cliccare “rispondi” alle persone favorerevoli, sostenendo gli aspetti che condividete eventualmente aggiungendone altri (questo garantirebbe cona comunicazione positiva)
    4. Non credo che sia più necessario rispondere ai miei interventi, visto che non sono pro bimby e penso di aver abbondantemente spiegato la mia posizione,.
    Detto cio, cara Micaela, conosco il Bimbi da quasi 20 anni, la prima a comprarlo fu una mia zia (notoriamente incapace in cucina, dopo l’acquisto si sentiva uno chef perchè riusciva a fare il risotto…e ho detto tutto!), poi l’ha preso mia sorella (non proprio un’aquila in cucina) circa 7 anni fa, le è stato regalato da mia madre che ha proposto anche a me lo stesso regalo circa 5 anni fa (questo tanto per rispondere a chi sostiene che non sia alla portata di tutti, manco fosse un Rolex o una Mercedes) infine lo usano 2 mie colleghe, da cui sono stata spesso a cena, ciò premesso di penso di poter rispondere serenamente che lo conosco.
    Spero di aver soddisfatto questa tua curiosità….ma cosa centrava col fatto che il Binby è un apparecchio ok? (è una domanda retorica, quindi non richiede risposta)
    Con sincera simpatia Paola

  27. mi spiace molto leggere tali parole in quanto non sono stata io la maleducata ma chi ha trattato chi cucina col bimby come “chef” di serie B!

    siccome penso che ognuno può esprimere il suo giudizio in una discussione senza che gli altri se la prendano in questo modo mi viene solo da pensare che la sua coda di paglia sia dovuta al fatto che ha trovato riferimenti personali nelle mie parole!
    questo quindi non la scagiona dall’essere la prima ad aver offeso!

    quanto al fatto che il bimby possa essere considerato uno status symbol io non ne ho fatto menzione il discorso lo ha introdotto lei! e non mi ritengo ricca per il solo fatto di avere il bimby ma piuttosto perchè ho una mente che ruota a 360° e quindi riesco ad arricchirmi di tutte le esperienze di cucina bimby compreso!
    Dio ci salvi dalle persone come lei che offendono davvero.. allusioni alla mia dignità che sminuirebbe quella di una capra sono davvero troppo anche per una persona ignorante (parlo nello scrivere naturalmente) come lei!

    invece del manuale del bimby si dovrebbe impegnare a leggere un bel libro di grammatica o un vocabolario di italiano!

    in ogni modo se i miei commenti non le piacciono può sempre evitare di leggerli e commentarli in modo da non fomentare ulteriormente questa stupida polemica!

    per il resto la cosa fondamentale è che tutti abbiamo la possibilità di scegliere se avere o non avere un bimby in casa, per cui le è sufficiente mantenersi nel suo proposito di non acquistarlo e di non riceverlo in regalo e il gioco è fatto!

    a tutte le signore che invece lo hanno e lo usano vorrei dire che è bello avere due mani in più!

    ps: ho specificato “signora” dato che “qualcuno” non lo aveva capito! ………….e ogni riferimento è puramente casuale..
    @ Paola:

  28. @ merty (signora):
    Fantastico, i latini dicevano “errare humanum est, perseverare autem diabolicum” !
    Visto il tono della risposta il titolo di signora è definitivamente abolito (anche perchè ero quasi sicura si trattasse di un uomo considerati i toni)
    POLEMICA a go – go… e sarei io quella con la coda di paglia?!?!?! :-DDD
    Geniale l’idea di scrivere una lettere in risposta alla mia e pretendere di affermare che sono io ad essermi sentita tirata in causa….corso di internet immediatamente!!!!!!!!!!!!!!!! (ignorante, la funzione rispondi serve a risponde al messaggio selezionato!!!)
    Sarebbe stato più signorile evitare di nascondersi dietro un dito e riconoscere i propri limiti, così come sarebbe opportuno rileggere sul vocabolario le definizioni di “OPINIONE” e “OFFESA” prima di usarle…che dire, la classe non è acqua!
    Evidentemente le esperienze in cucina, di cui si scrive, sono state decisamente superiori a quelle tra le persone civile…strano ma il Bimby con consentiva di velocizzare i tempi in cucina? (cuco di serie B…non sarà troppo generoso come livello?)
    …poverina, che lei grama LEI e i suo Bimby!
    :[email protected]

  29. Ahh noto che ancora non le basta, così come non mi sfuggono i suoi errori nello scrivere! Sarà per via della foga che le fa sfuggire le cose di mano! So perfettamente a cosa serve la voce rispondi e so perfettamente che sta cercando gratuitamente lo scontro ma sa che le dico? me ne infischio di lei e della sua ignoranza! Se avesse la buona grazia di andare a leggere la mia lettera vedrebbe che di offensivo non c’era assolutamente nulla! Mi viene quasi da pensare che sia una bassa stipendiata di qualcuno che pensa che alimentare la polemica serva a far crescere l’audience come oramai si fa sempre in tv! Trovo che sia di una presunzione unica e nonostante tutto ancora si diverte a denigrare la gente! Chi sia lei per giudicare i cuochi di serie B C D o Z che siano lo ignoro, per cui magari si qualifichi!
    Mi viene da pensare che lei sia una da tante scatolette e risotti liofilizzati, senza offesa per le paste in busta! Si faccia e mi faccia un piacere, eviti di rispondermi oltre o se proprio non può farne a meno vorrà dire che in fondo in fondo anche lei è rimasta vittima del mio fascino discreto!
    Chi disprezza compra, non lo sapeva??

    Infine Grama sarà lei!
    ….e poi io sarei quella che offende!

    Vada a rileggersi i suoi e i miei interventi, è un consiglio anche per chi le da ragione.
    Io sono una che ama vedere con i miei occhi e non camminare a testa bassa seguendo il gregge!
    E si tenga quel bacio di Giuda che ha messo alla fine!!!

    @ Paola:

  30. @ merty (signora):
    E’ vero, hai proprio ragione tu, SU TUTTA LA LINEA, in particolare sul fatto se sono stata rapita dal tuo fascino alla Sgarbi, ciò nonostante la nostra storia finisce qui, non c’è più niente da dire, le nostre preferenze culinarie ci portano a intraprendere strade diverse.
    So fin d’ora che le mie e-mail ti mancheranno, vista la tempestività con cui mi rispondi, ma prova a non cercarmi, rendiamo questo addio rapido e indolore.
    In mio ricordo ti mando un mare di baci
    (speriamo che servano ad addolcirti un pò) :[email protected]

  31. era ora!!!!

  32. no!!!! non ditemi che non vi scriverete più,Paola e Merty!!!! mi divertiva molto leggere le vostre “opinioni” sul Bimby!! Ragioni o torti,secondo me dovreste tutte e due rileggere attentamente le vostre mail e rendervi conto che nella vita ci sono cose molto più importanti e serie che discutere per un banalissimo robot da cucina…ma sono anche sicura,almeno per quanto mi riguarda,che non lo comprerò mai visto l’effetto che fa averlo…soprattutto sull’umore!!! Ciao Paola! 🙂

  33. @ manuela:
    Ciao Manuela, il fatto che non scriverò più a Merty non vuol dire che non parteciperò più ai dibattiti di ginger and tomato, quindi sicuramente avremo modo di leggerci e sicuramente con toni più leggeri e allegri, come merita l’argomento.
    Riguardo l’eventualità di comprare il Bimby, concordo con te, dopo questo dibattito si è spenta ogni remota possibilità.
    Un abbraccio e bacio (… non di Giuda) ;[email protected]

  34. in effetti normalmente mi infervoro per questioni di tutt’altro tipo come ad esempio la condizione della donna nel mondo e il problema dei bambini soldato o di quelli che a 5 anni vengono usati come schiavi per cui si è vero che la discussione sul bimby è sciocca ma non amo le ingiustizie e chi si elegge a giudice degli altri. io ho ben riletto i miei commenti e ho semplicemente trovato che non avevo offeso nessuno dicendo che quell’oggetto è un aiuto in più in cucina mentre invece chi dice che chi lo ha e lo usa è una persona incapace di cucinare credo che offenda non solo me!

    quindi cara manuela visto che vedo il tuo saluto rivolto solo a paola ne deduco che vi conoscete e che vi intendete e non mi dispiacerò del fatto che non acquisterai mai il bimby solo volevo puntualizzare che sul mio umore ha solo effetti positivi e su chi non ce l’ha che suscita scatti di ira!

    buona giornata

    @ manuela:

  35. @ merty (signora):
    Merty, NON E’ POSSIBILE, adesso rispondi anche ai messaggi che rivolgono a me?!?!?!?! …e lo fai un secondo dopo che ho scritto io, allora ho ragione a scrivere che aspetti i miei messaggi come la cena pronta del Bimby la sera (TI PREGO NON TI ARRABBIARE PER QUESTA AFFERMAZIONE!)
    Merty 6 UN MITO (e lo scrivo con simpatia) ma come ti viene in mente che ci conosciamo????? Possibile che per te è così inconcepibile che qualcuno la pensi diversamente da te?
    Per quanto mi riguarda, dopo la prima lettera, che mi ha lasciata di stucco, nelle successive mi sono veramente divertita e da quello che scrive Manuela, credo abbiamo fatto ridere tutti, ma adesso basta!
    Prendi la vita con leggerezza,…magari potresti iniziare usando in cucina attrezzature più snelle e leggere del Bimbi, che ne so il minipimer full optional (ahahahah!)
    TI PREGO NON TI ARRABBIARE 🙂
    Baci, baci, baci che so, ti piacciono tanto! :[email protected] e naturalmente un affettuoso saluto a Manuela (che conosco da sempre, ovvio no, chiunque in rete dia ragione ad un altro vuol dire che si conosce!
    Logico come fare 2+2 è sempre 4)
    Baci ad entrambe.

  36. Io sono x la cucina tradizionale,pentole di tutti i tipi e dimensioni,forno e fornelli,il gusto di mescolare e creare,sentire e dosare.nooooooooooo il bimby,o chi altro sia elettrodomestico.che mescola e cuoce non puo’ mettersi al nostro livello,,,,ne devon far ancora di strada..ciaooooooo

    1. giuseppe c’è un proverbio l’attrezzo fa il mastro è ovvio che per chi non ce l’ha non mangi però sono sicuro che attrezzo avvolte ti fa fare cose che non pensi il cellulare all’inizio pure si diceva che non era buona vedi adesso pultroppo la tecnologia va avanti è ti assicuro che anche la macchina senza il finestrino elettrico non la compra più nessuno anche se mi manca la manovella
      @Claudia:

  37. E LA COSA PIU’ INUTILE CHE SI POSSA ACQUISTARE. COSTOSA, INGOMBRANTE. E TUTTE LE PIETANZE HANNO LO STESSO SAPORE…. .. NON MI CONVINCE NEMMENO IL FATTO CHE CUCINI IN COSI’ POCO TEMPO. SECONDO ME FA’ ANCHE MALE –…

    1. @ERN3STO:

      …fa anche male??!!! guarda che non fa pozioni malefiche o artifizi strani, puoi dire che è costoso (vero), ingombrante (falso) – tra l’altro sostituisce egregiamente un sacco di elettrodomestici, può in generale non convincerti ma che faccia male…questa dovevo ancora sentirla!!!

  38. si favorevolissima…e mi spiego: amo molto stare in cucina e quando mia sorella che è l’opposto mio (pigra ai fornelli totalmente) me ne parlò, la liquidai dicendo che era chiaro che lei fosse ammaliata dal B. proprio per la sua pigrizia. Quando però presenziai ad una presentazione e mi consultai con persone, amanti anche loro della cucina, mi resi conto che semplicemente velocizza molte preparazioni e, quindi, anche tornando tardi la sera potevo presentare una cena degna di questo nome! In conclusione nulla toglie a chi vuole dilettarsi nella cucina tradizionale di farlo quando c’è tempo ma, non toglie assolutamente nulla (tantomeno i sapori) alla cucina tradizionale di cui sono fervida sostenitrice!!! Occhio ai preconcetti….

  39. chi ama cucinare nn usa questi robot…io personalmente amo cucinare con le mie

    mani,sporcarmele,ed avere la soddisfazione di dire questo l’ho fatto io….. e poi voglio precisare che io lavoravo x la Vorwek e avevo a che fare sia con il bimby che con l’aspirapolvere…

  40. Prima di comprarlo ero fortemente contraria all’utilizzo del BIMBY, ma ora lo adoro anche se non seguo mai i ricettari, ma cucino seguendo ricette di famiglia o modificando le ricette dei libri BIMBY (che apprezzo poco). Alla fine è come usare un frullatore o un’impastatrice e poi cucinare su fornello ad induzione, credo che ormai tutti utilizzino robot da cucina più o meno evoluti… Non capisco tutta questa demonizzazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>