Spaghetti al radicchio e crescenza di Benedetta Parodi

di Ishtar 0



Ora che anche il radicchio inizia ad intravedersi tra i banchi della verdura non potevo esimermi dall’acquistarne qualche cespo per utilizzarlo in cucina nella realizzazione di qualche piatto gustoso. Quello che vi propongo oggi sono gli spaghetti al radicchio e crescenza con la ricetta di Benedetta Parodi. Come al solito, una preparazione di facile esecuzione ma dal gusto appagante, che lascia soddisfatti una volta alzatisi da tavola e senza la minima fatica. A base di uno dei più apprezzati ortaggi di stagione ma con l’aggiunta di un formaggio così gustoso che riesce a completare in maniera ideale il condimento della pasta rendendolo allo stesso tempo cremoso.

Spaghetti al radicchio e crescenza


Ingredienti

2 cespi di radicchio trevigiano | 1 scalogno | olio evo | sale | 100 gr di crescenza o stracchino | latte qb | 50 gr di nocciole tostate o granella di nocciole | 250 gr di fettuccine ricce o spaghetti | parmigiano grattugiato

Preparazione

  Lavare e affettare il radicchio e lo scalogno. Rosolare quest'ultimo in una padella con poco olio. Unire il radicchio regolare di sale e rosolare per qualche minuto, fino a quando sarà appassito.

  Fare sciogliere in un pentolino lo stracchino con poco latte a fiamma bassa ed aggiungere una manciata di parmigiano. Amalgamare bene e togliere dal fuoco. Adesso lessare la pasta in acqua bollente salata.

  Tritare al mixer le nocciole tostate. Condire la pasta scolata al dente con la crema di formaggio, il radicchio e completare con le nocciole.

A completare il primo un tocco da chef: della granella di nocciole tostate, che contribuisce a regalare alla pietanza un tocco di croccante ed allo stesso tempo un risultato ancora più accattivante, se vogliamo. Per la realizzazione del piatto ho scelto di utilizzare gli spaghetti, non avendo a disposizione le fettuccine, previste nella ricetta originale. Provate anche le orecchiette con radicchio, specke e cipolline, gli spaghetti con salsa di radicchio e speck.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>