Prodotti surgelati, tutti i vantaggi contro lo spreco alimentare

di Fabiana Commenta

Sono economici, sostenibili, aiutano l’ambiente e riducono gli sprechi: parliamo dei prodotti surgelati considerati come i nemici dello spreco alimentare. 

Un “riconoscimento” che arriva in occasione della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare fissata per il 5 febbraio.

Come cucinare i carciofi surgelati

I dati dell’Istituto Italiano Alimenti Surgelati (IIAS) mettono in evidenza che ogni italiano getta poco meno di 1 etto di cibo al giorno di cui solo il 2,5% di alimenti ‘sottozero’ a fronte del 63% di quelli a breve  scadenza. 

Insomma i dati confermano chiaramente che i prodotti surgelati sono caratterizzati non solo da un maggior risparmio economico, ma anche da uno spreco minore di acqua e risorse energetiche: utilizzando un quantitativo maggiore di prodotti surgelati, rispetto agli analoghi a temperatura sopra lo zero, si potrebbe addirittura contribuire ad abbattere gli sprechi in cucina fino al 47%. 

Ma quali sono i vantaggi dei prodotti surgelati? Sostanzialmente sono ‘anti-spreco’ e ‘pro-ambiente’ e per molti motivi. 

Si tratta di prodotti a lunga durata di conservazione che consente di utilizzare i cibi sottozero prima che si deteriorino e in questo modo si riesce ad evitare lo spreco. 

I prodotti surgelati consentono di poter consumare la quantità di cui si ha davvero e unicamente bisogno lasciando in freezer il resto di ogni prodotto per qualche altra occasione. 

La quantità acquistata corrisponde esattamente a quella che si mangia senza perdite di tempo, sbucciature o lavaggi di vario genere ridendo anche gli scarti in casa. 

Inoltre si riduce concretamente il consumo di acqua nelle proprie case visto che tutti gli ortaggi sono lavati e puliti. 

Inoltre i prodotti surgelati non risentono mai delle oscillazioni di prezzo in base alla stagionalità e sono sempre disponibili senza dimenticare che le materie prime utilizzate vengono raccolte, pescate e lavorate nelle zone migliori.