Semi di chia, ecco come si devono usare in cucina

di pask 0

Ci sono alcuni alimenti che proprio non possono essere assenti da una dispensa come si deve: tra gli altri, troviamo indubbiamente i semi di chia. Stiamo facendo riferimenti a dei semi che hanno delle dimensioni estremamente ridotte e che si caratterizzano per avere una colorazione tipicamente nera e grigia e con tante proprietà di tutto rispetto.

Semi di chia in cucina: le principali caratteristiche

Tra le principali caratteristiche dei semi di chia troviamo il fatto di avere una notevole concentrazione di vitamina C, ma anche calcio e pure acidi grassi essenziali, come ad esempio omega6 e omega4. Perché sono così importanti? Semplice, visto che sono in grado di garantire un netto miglioramento dell’attività del sistema nervoso.

La ricetta maggiormente nota che prevede l’impiego dei semi di chia è indubbiamente rappresentata dal chia pudding. Di cosa si tratta? Semplicemente di un gustoso budino di semi, che si può considerare un’ottima ed efficace soluzione per la colazione oppure anche per la merenda di metà pomeriggio. È fondamentale, però, cercare di realizzarlo con diverse ore di anticipo, visto che ha bisogno di riposare per diverse ore in frigorifero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>