Chef’s Cup sud Tirol, appuntamento con l’alta cucina

di Roberta 0

Dal 16 al 21 gennaio, in Alta Badia, la grande cucina sarà di scena a “Chef’s Cup Sudtirol”. Sarà una settimana fitta di degustazioni, ma anche cultura, incontri tra chef, sport sulla neve e tanto divertimento per il pubblico. La manifestazione è giunta alla VI edizione; i registi quest’anno saranno tre ristoranti del luogo  che si distinguono per ospitalità, raffinatezza, stile ed eleganza, i Dolomitici: St. Hubertus – Relais & Chateaux Rosa alpina (famiglia Pizzinini), La Siriola – Hotel Ciasa Salares (famiglia Wieser) e la Stua De Michil – Hotel La Perla (famiglia Costa).

Chef’s Cup Sudtirol nasce nel 2004 da un’idea di Norbert Niederkofler, chef altoatesino con due stelle Michelin, come tavolo di confronto (fra chef, operatori di settore, produttori di eccellenze gastronomiche), sui cambiamenti ed evoluzioni dell’alta gastronomia. Negli anni ha riscosso sempre maggiore successo tanto da decidere di aprirsi anche ai semplici appassionati, pur rimanendo comunque fedele all’idea iniziale di condividere gli scambi di opinioni su gusto, tipicità  e salvaguardia del prodotto italiano e del territorio locale.

Scopo della manifestazione è quello di esaltare i punti di forza della cucina italiana genuina, nobile e legata al territorio, all’artigianalità e alla selezione delle materie prime.

Per sei giorni l’Alta Badia, nota località di montagna che ha ottenuto nel 2008 dal Touring Club italiano il titolo di “miglior località delle Alpi” ospiterà l’alta cucina con l’obiettivo di consolidare la filosofia della Chef’s Cup in percorsi gastronomici e sportivi che coinvolgeranno non solo gli operatori del settore, ma  anche il pubblico.

Tra le appetitose serate in programma vi segnaliamo la serata di gala prevista per il 17 gennaio  al Rifugio Moritzino, dove gli chef del Consorzio Ristoranti del radicchio  del Veneto. gruppo presieduto da Arturo Filippini del Toulà, presenteranno il top dei prodotti veneti, tra i quali spiccherà il radicchio rosso di Treviso IGP.

I protagonisti saranno Giancarlo Perbellini (Ristorante Perbellini di Isola Rizza – Verona) e Giorgio Damini (Ristorante Damini e affini di Arzignano, in provincia di Vicenza). Pietro Bernardi, pasticcere e gelatiere trevigiano, presenterà un dolce della nonna” in cui valorizzerà le “Rose di Castelfranco”, il radicchio variegato IGP che è più fiore che ortaggio.

Per info e prenotazioni: www.chefcup.it  

Photo of courtesy: Pizzinini Christian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>