Fare la spesa da casa con un click? Comodo e veloce. Raccontateci le vostre esperienze

di Cecilia Morello 6

 

Da quando Internet è in ogni casa è sempre più diffusa l’abitudine di comprare tutto in rete: libri, elettrodomestici, vestiti e perchè no, anche alimenti. Da qualche tempo a questa parte infatti l’e-commerce di alimentari è stato oggetto di una crescita irrefrenabile e si sono moltiplicati i siti che offrono la possibilità di fare la spesa comodamente seduti sul proprio divano. La maggior parte di questi negozi virtuali offrono i loro servizi a zone geografiche abbastanza ristrette così che possono permettersi di rifornire i propri clienti anche di alimenti freschi e deteriorabili.

 

Uno dei principali portali che offre questo servizio è Esselunga, uno dei primi a lanciarsi in questo business in Italia. Sul sito della catena di supermercati basta iscriversi e di volta in volta riempire il proprio carrello virtuale. Fare la spesa on line ha una serie di vantaggi oltre all’evidente comodità: si evitano le code alla cassa, si risparmia tempo e soprattutto è molto più semplice risparmiare sui prodotti. Mi spiego meglio: volete comprare dell’acqua minerale? Facendo la spesa on line potrete confrontare tutti i prezzi di tutte le acque e scegliere non solo quella che preferite ma anche quella che vi conviene di più, senza contare che non dovrete fare la fatica di caricarvi da sole in macchina 6 casse d’acqua.

 

Esselunga non consente di pagare in contanti alla consegna, ma del resto oggi tutti hanno una carta prepagata per gare acquisti on line in tutta sicurezza e Pay Pal, o le sue alternative, offrono garanzie. Il costo della consegna qui è 7,90 (6,90 se la spesa supera le 110 euro) e per l’ora basta indicare la fascia di tempo in cui saremo a casa (ad esempio dalle 18 alle 20).


Ovviamente Esselunga non è l’unica ad offrire la possibilità di fare la spesa on line e riceverla il giorno dopo a casa: Despar ha attivato Spesaonline che però per il momento consegna solo nelle province di Milano, Bergamo, Como e Varese. Basta fare una ricerca veloce e scoprirete quale sito serve la vostra zona!

 

La spesa on line ancora non vi convince? Potete cominciare sfruttando questa possibilità non per gli alimenti freschi quanto per i surgelati, per l’acqua come dicevamo prima, o per tutto quello che vi può servire in casa come Scottex e detersivi. Del resto verrebbe da dire che non questo non è “il futuro”, ma semplicemente un modo diverso di fare ciò che già si faceva prima. Quando ero piccola mi ricordo che passava un camion a consegnare l’acqua (addirittura la portava nelle bottiglie di vetro e quando ripassava ritirava quelle vuote!) e tuttora ci sono aziende che passano a consegnarvi i surgelati a casa.

 

Quello che Internet di certo vi può offrire in più rispetto ad una classica spesa “reale” al supermercato è la possibilità di reperire alimenti altrimenti introvabili, come quelli etnici o regionali. Ci sono siti che vendono infatti prodotti gastronomici tipici di una regione e li consegnano in tutta Italia. Stessa cosa vale per quegli introvabili ingredienti etnici: avete un improvviso desiderio di cucinare giapponese?C’è solo l’imbarazzo della scelta, da wa-sabi.com a  sushi-sushi.it. Il tutto con un paio di click!

Commenti (6)

  1. io mi trovo abbastanza bene con gli acquisti online, l’unico inconveniente è che si è obbligati a spendere una somma minima.

  2. Volevo segnalarvi un altro sito per fare la spesa online: http://www.cassandra.it, piccolo ma molto carino e ricco di prodotti tipici veramente unici!

  3. Un sito che spedisce a roma potete trovarmelo? 🙂 grazie

  4. io mi trovo benissimo… acquisto la quantità che voglio… mi consegnano in 24! una pacchia… acquisto su http://www.oris.it

  5. @ Fabio:
    io acquisto su http://www.oris.it consegnano in 24/48 ore in tutta Italia … ciauz 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>