Succhi di frutta fatti in casa, consigli e conservazione

di Anna Maria Cantarella 0



Se vi è successo di avere in casa grandi quantità di frutta e non sapere come utilizzarla prima che vada a male, la soluzione più semplice potrebbero essere i succhi di frutta fatti in casa. In inverno le marmellate sono l’alternativa più valida, in estate invece – complice anche il caldo e la voglia di bevande fresche e dissetanti – un succo di frutta è l’ideale, soprattutto per i bambini. Per preparare un ottimo succo di frutta fatto in casa sono necessari solo tre ingredienti: la vostra frutta preferita, lo zucchero e un limone. Qualche attenzione nella cottura – necessaria per un succo di frutta ben fatto – e per la conservazione, e avrete la vostra bevanda dissetante e genuina.

ricetta succhi di frutta fatti in casa


Ingredienti

3 kg. frutta fresca | 1 lt. acqua | 350 gr. zucchero | un limone

Preparazione

  Lavate e sbucciate la frutta tagliatela a piccoli pezzi e ponetela in una pentola capiente. Se si tratta di frutta consistente (ad esempio mele o pere) frullate prima la frutta per renderla morbida.

  Cuocete la frutta in una pentola senza aggiungere niente, a fuoco lento e mescolando se necessario.

  A parte preparate uno sciroppo di acqua e zucchero. Fate sciogliere lo zucchero nell'acqua mettendo ul pentolino sul fuoco. Basteranno pochi minuti.

  A questo punto aggiungete lo sciroppo nella quantità necessaria a ottenere un composto liquido ma sufficientemente denso, a seconda dei vostri gusti. Se ritenete che serva altro sciroppo preparatene dell'altro.

  Aggiungete il limone spremuto e senza semini. Accendete ancora il fuoco e fate cuocere a fuoco basso per qualche minuto, fino a quando il succo avrà la consistenza che desiderate. Invasate il succo nelle bottiglie sterilizzate. Fate raffreddare per bene e consumate dopo 24 ore.

Il succo di frutta si può preparare con qualunque tipo di frutta vi ispiri, l’importante è eliminare le parti che non possono diventare liquide (come la buccia delle mele) oppure le parti non edibili (come i torsoli o altre parti della frutta). La preparazione è semplice e il metodo è uguale per qualunque tipo di frutta ad eccezione della quantità dello zucchero, che dovrete dosare sulla base dei vostri gusti e della dolcezza di partenza della frutta. Generalmente ananas, mele e pere sono molto zuccherine, mentre le fragole tendono ad essere più insipide. Le dosi della ricetta del succo di frutta sono abbondanti ma se credete opportuno preparare una quantità inferiore potete dimezzare le dosi, rispettando le proporzioni: lo sciroppo di acqua e zucchero deve essere sempre un terzo della quantità di frutta. Se poi dovesse servire altro sciroppo potete sempre prepararlo di nuovo, perchè richiede pochissimi minuti di cottura.

Per conservare i succhi di frutta utilizzate delle bottiglie a chiusura ermetica (preferibilmente di vetro e che siano state sterilizzate) oppure dei barattoli ermetici sterilizzati, che abbiano una chiusura tale da impedire all’aria di entrare ed inacidire il succo di frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>