Cibi afrodisiaci, elenco e ricette

di Anna Maria Cantarella 0

Nonostante la scienza abbia sfatato alcuni falsi miti, il connubio tra eros e cibo resta strettissimo, se non altro nell’immaginario collettivo. Che il cibo sia in grado di scatenare la passione  è una convinzione frutto di antiche credenze e tradizioni che però sono supportate dall’innegabile fatto che in cucina, come in amore, l’aspetto estetico e quello psicologico sono fondamentali per godere dei piaceri dei sensi e della tavola. Per poter considerare un cibo come “afrodisiaco” bisogna considerare sia le sue proprietà intrinseche – facile digeribilità, gusto particolare, effetto benefico sull’organismo – sia le sue caratteristiche culturali e psicologiche, perchè alcuni cibi sono legati a un determinato contesto, sono costosi e sofisticati e inquanto tali, sono in grado di stimolare la sfera sessuale. Tra il serio e il faceto quindi oggi vi proponiamo una carrellata di cibi afrodisiaci della tradizione.

 

Alimenti piccanti

Il peperoncino rosso è l’alimento afrodisiaco per eccellenza. Il suo colore rosso intenso e la sua forma lo legano indissolubilmente al mondo dell’eros e il collegamento potrebbe anche avere fondamento scientifico. Il peperoncino infatti contiene alcune sostanze, come la capsaicina e la vitamina E, che alcuni studi collegano ad una vita sessuale attiva. Anche il pepe nero è considerato alimento dell’amore, infatti gli antichi Romani lo consigliavano a chi era sessualmente debilitato.

Spezie

Il rafano, il wasabi e perfino lo zafferano sono considerate spezie afrodisiache. Quest’ultimo in particolare stimolerebbe le zone erogene  eavrebbe un effetto benefico sulle ghiandole sessuali. I chiodi di garofano rinvigoriscono, lo zenzero accende i sensi, la noce moscata sarebbe efficace sull’uomo mentre i semi di coriandolo avrebbero effetti benefici sulla sessualità femminile. Infine la vaniglia, con il suo profumo avvolgente è in grado di accendere il sistema nervoso e agire come euforizzante e stimolante sessuale.

Frutti di mare

I molluschi e i crostacei sono legati a un mondo di cene sofisticate a lume di candela, forse anche per questo sono considerati alimenti fortemente afrodisiaci. E’ vero anche che contengono alte dosi di iodio, zinco e fosforo, che aiutano la produzione ormonale e sono utili per riaccendere la passione.

Verdure e ortaggi

Un classico delle verdure afrodisiache è l’asparago, insieme ai funghi e al tartufo, fin dall’antichità considerato un alimento afrodisiaco sia per la sua ricercatezza che per il suo contenuto di androstendiolo, ormone presente nel sudore umano e in grado di stimolare l’appetito sessuale. Anche il sedano può avere effetti benefici per il suo contenuto di vitamine A, C, B, P e tra le erbe aromatiche vale la pena citare la menta, per il suo fresco profumo e le sue proprietà stimolanti.

Frutta

Fragole, frutti di bosco, ananas, maracuja. Ma anche cocco e avocado. La frutta più è esotica e più è afrodisiaca. Il re dei frutti afrodisiaci? Ovviamente il frutto della passione!

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>