The Guardian contro il prosecco, rovina i denti

di Fabiana 0

Il The Guardian boccia il nostro prosecco italiano: secondo il quotidiano italiano il nostro prosecco avrebbe dei pessimi effetti sul nostro aspetto estetico perché in pratica rovinerebbe il sorriso.

Questo è quanto sostiene il quotidiano britannico che spiega come il consumo eccessivo di Prosecco possa compromettere la bellezza del nostro sorriso. C’è anche da dire che gli inglesi sono strenui consumatori di Prosecco vantando un consumo pari a 40 milioni di litri  all’anno. Ma sembra che bere il tanto amato prosecco possa pregiudicare la bellezza dei denti.

Fra il serio e il faceto, il The Guardian identifica sei motivi per smettere di bere prosecco: sotto accusa finisce la composizione stessa del prosecco. Il suo particolare processo di carbonatazione e la presenza di alcol e zucchero nel calice in pratica finiscono per minacciare la buona salute dei denti  e rovinano lo smalto creando dei veri e propri buchi per arrivare anche a problemi di tipo gengivale.

A far scattare l’allarme, la consulenza del dentista Mrvyn Druian, del London Centre for Cosmetic Dentistry, che mette anche in guardia soprattutto le donne che rischiano di ritrovarsi il sorriso rovinato per la loro passione da prosecco. Alla provocazione del The Guardina hanno prontamente risposto il governatore Zaia e il ministro delle del ministro delle Politiche agricole Martina che con un tweet ha invitato gli inglesi a smettere di bere prosecco.

Caro Guardian, dì la verità: il Prosecco fa sorridere anche gli inglesi! Stop fake news grazie. 

Ha commentato il Ministro cui hanno fatto eco le parole della Coldiretti secondo cui Coldiretti si tratta di un tentativo maldestro per screditare il Prosecco dopo che la Gran Bretagna è diventata nel 2016 il primo mercato mondiale di sbocco dello spumante italiano con un aumento record del 33% di numero di bottiglie stappate.

 

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>