Orto gourmet di Jorg Giubbani, un nuovo talento della cucina ligure

di Daniele Pace 0

Nella riviera Levante ligure i ristoranti gourmet stentano ad arrivare. Molto più facile vedere bar e pizzerie. Ed è proprio questo il motivo per cui fa certamente notizia il fatto che Jorg Giubbani abbia voluto tornare nella sua terra natia per far scoprire ai suoi compaesani i segreti e le delizie di una cucina gourmet.

Jorg Giubbani, il ritorno in Liguria per far scoprire la cucina gourmet

Giubbani è un ragazzo di soli 28 anni originario di Chiavari che, quando era il caso, riuscì a resistere alla generazione Cremona e ora può contare su un cv di tutto rispetto. Tra le tappe più importanti della sua carriera troviamo certamente lo stage presso Quique Dacosta, oltre che il quinquennio passato presso la Stua de Michil, insieme a degli chef noti come Arturo Spicocchi e Nicola Laera. Non è certamente un caso che, ora, l’impronta altoatesina emerga in modo netto, nello specifico nella grande precisione, a dir poco maniacale, che presenta la preparazione di ogni piatto.

Jorg Giubbani, tra le altre cose, ha fatto tappa anche a Milano, aggiungendo nel suo personale curriculum dodici mesi alla Meridiana di Garlenda, che già aveva dato una mano ad emergere al genio di Luigi Taglienti. Ebbene, a partire dallo scorso 6 dicembre, ecco che Giubbani si è fermato a Moneglia, in modo particolare all’interno della reception dell’Hotel Edera, con cui ha cominciato a collaborare da cica due anni. Proprio nelle cucine del ristorante dell’albergo, ovvero l’Orto ritrovato, ha potuto dimostrare quanto sia cresciuto, dandone prova anche nel momento in cui c’era da cambiare la carta oppure scegliere i vari fornitori. E, i proprietari, nel momento in cui hanno reso partecipe Jorg della loro intenzione di provare a lanciarsi nel gourmet, hanno trovato in Giubbani una spalla su cui poggiarsi per provare questa nuova avventura.

Nel momento in cui Giubbani ha dato il suo ok definitivo, ecco che sono cominciati anche tutti quei lavori pratici per sistemare una buona parte della sala, in cui si potesse iniziare a servire una cucina d’autore anche ai passaggi esterni. Ed è proprio in questo modo che è nato l’Orto by Jorg Giubbani. A breve, in ogni caso, dovrebbero essere apportate ancora altre migliorie che, di fatto, significano un’aggiunta alle stesse dell’hotel, che diventeranno quattro. Non solo, visto che tutti questi cambiamenti permetteranno di avere maggiore spazio e libertà di “manovra” ai fornelli, che comunque potevano già contare su una dotazione di tutto rispetto. Per le forniture la linea era già stata scelta e il pesce sarà freschissimo, visto che arriverà direttamente dai pescatori di giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>