Freddo e gelo, che cosa portare in tavola

È caos maltempo in tutta Italia: neve e temperature in picchiata in tutta la Penisola   a causa del Burian siberiano.

Ma che cosa portare in tavola in giornate come queste?

zuppa patate, carciofi, piselli

Gli italiani sono pronti a modificare le abitudini a tavola in occasione del freddo con una serie di cibi e alimenti adatti con le basse temperature: meglio scegliere i cibi giusti, ma senza eccedere con le quantità.

Tornano utili le indicazioni di Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo al’Università La Sapienza di Roma che ricorda di affidarsi soprattutto a minestronizuppe, pasta e fagioli, piatti ricchi di proprietà nutrizionali ottimi anche quando le temperature si abbassano.

Particolarmente indicati anche gli abbinamenti fra cereali e legumi caldi: i legumi si distinguono per il forte potere antossidante e sono indicati se abbinati ai cereali. 

Se le temperature crollano e il gelo si fa sentire, meglio correre ai ripari e cercare di assumere cibi che possano contrastare i malanni di stagione, dal raffreddore alle influenze.

Non dimenticate mai di portate in tavole frutta e verdura ricca di vitamina A, tra cui zucca, radicchio o carote e vitamina C di cui sono ricchi kiwi e arance.

Zucca, radicchio e carote sono ingredienti di stagione che si prestano bene per la preparazione di vellutate e minestroni perfetti per questo periodo. Fra gli alimenti ch vantano proprietà antinfluenzali non mancano neppure i pesci grassi come il tonno e il pesce azzurro. Entrambi vantano propria antinfiammatorie e sono importanti per contrastare efficacemente l’influenza e tutti i malesseri con sintomi para-infuenzali.

Concesso anche il consumo di frutta secca, noci, mandorle e nocciole, ma con moderazione dato che fanno bene, ma sono veramente molto caloriche.

BURIAN, LA DIETA ANTIGELO

photo credits | think stock

Lascia un commento