Crepes ricotta e spinaci, un piatto completo e delizioso

di pask 0

Nel momento in cui si ha poco tempo per stare in cucina, capita spesso di disperarsi e di pensare di non poter portare niente di gustoso in tavola per le persone che più si amano. Bene, non c’è niente di più falso.

Crepes ricotta e spinaci
Crepes ricotta e spinaci

Per rendersene conto basta ricordare che, nell’ambito delle crepes facili e veloci, è possibile trovare delle ottime alternative. Tra queste, spiccano senza dubbio le crepes ricotta e spinaci, un piatto completo, facile e delizioso. Come si prepara? Scopriamolo assieme nelle prossime righe!

Ingredienti

  • 100 grammi circa di farina 00
  • Un uovo
  • 1,8 litri di latte intero
  • 50 grammi di burro
  • Sale q.b.

Ecco, invece, cosa serve di preciso per preparare il ripieno

  • 500 grammi di ricotta (il top è quella vaccina)
  • 250 grammi di spinaci
  • 70 ml di olio EVO
  • 50 grammi circa di parmigiano grattugiato
  • Uno spicchio d’aglio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Di seguito, invece, l’occorrente per la preparazione della besciamella

  • Mezzo litro di latte intero
  • 50 grammi di burro
  • 50 grammi di farina 00
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.

Svolgimento

La preparazione delle crepes alla ricotta e agli spinaci inizia facendo sciogliere il burro in un pentolino a fuoco basso. In alternativa, si può tranquillamente procedere ricorrendo al microonde.

In una ciotola a parte, invece, vanno rotte le uova, aggiungendo successivamente il latte. Il composto in questione va stemperato in modo da iniziare a preparare la pastella.

Una volta archiviato questo step, si aggiunge la farina precedentemente setacciata e si amalgama il tutto con una frusta, versando successivamente il burro fuso. Non appena ci si accorge di aver ottenuto un impasto omogeneo, lo si copre con un foglio di pellicola trasparente e lo si mette in frigorifero, lasciandolo riposare per una mezz’oretta circa.

Nel frattempo, si prende una padella e la si unge con un filo d’olio. Subito dopo, si versa una quantità esigua di burro e si attende che si sciolga, facendo attenzione a distribuirlo in maniera omogenea su tutta la superficie.

Attenzione: una volta finita la cottura di un paio di crepes, è importante ripetere l’operazione appena descritta.

Archiviati questi step, si prende l’impasto e ne si versa un mestolo sulla superficie della padella appena citata. Quest’ultima va gestita con un movimento rotatorio in modo da ottenere la forma di un disco. Non appena ci si accorge che i bordi della crepe hanno iniziato a sollevarsi leggermente, la si gira dalla parte opposta. Questo step è fondamentale, in quanto permette di cuocere in maniera uniforme ogni singola crepe.

Si va avanti così fino a quando non si completa l’impasto. Man mano che si preparano le crepes, è necessario posizionarle su un piatto. Non bisogna preoccuparsi che si asciughino. Per ovviare a questa conseguenza, quando ci si accorge che sono raffreddate le si ricopre con una pellicola.

A questo punto, è arrivato il momento di preparare la besciamella. Il primo passo da fare al proposito è lo scioglimento del burro a fuoco bassissimo. Una volta archiviato questo step, si versa la farina a pioggia, in modo da formare il roux.

Si va avanti mescolando il tutto con una frusta; nel momento in cui ci si accorge che il composto è sufficientemente dorato, si procede stemperando con il latte caldo e si aggiunge la noce moscata e un pizzico di sale.

Si amalgama il tutto per qualche minuto, procedendo fino a quando il composto non appare denso. A questo punto, lo si toglie dal fuoco e lo si lascia raffreddare. Cosa si fa ora? Si prepara il ripieno, scottando gli spinaci in padella con l’aglio e l’olio.

Si aggiusta di sale e di pepe e, coprendo la padella con un coperchio, si fa cuocere per massimo 8 minuti. In un altro recipiente, si lavora la ricotta con pepe, sale e olio.

Gli spinaci, che devono essere successivamente strizzati, vanno uniti alla ricotta. Archiviato questo step, si farciscono le crepes, le si mette a gratinare in forno per 5 minuti a 250°C e, quando sono belle dorate, le si porta in tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>