Torte a piani: realizzazioni da cuochi o da architetti?

di Phabya 10

Per realizzare fantastiche torte a piani, dalle forme più imprevedibili ed artistiche (quelle che si usano, per intenderci nelle torte nuziali di stile anglosassone) è necessario conoscere perfettamente le leggi della fisica (utilissima quella sulla gravità, e quella sulla sdrucciolevolezza delle creme) ma anche quelle della pasticceria.

Il pan di spagna è il punto di partenza per queste grandi “strutture”; in linea di massima, se ben preparato, può reggere il peso dei piani superiori (ovviamente ci sono anche svariati trucchetti!), ma bisogna comunque fare attenzione a farcirlo con la dovuta quantità di ripieno, o la torta avrà la consistenza del polistirolo…

Ho visto gente stupirsi del mio pan di spagna

Ma come hai fatto??? Pare che sia difficilissimo!!!!!

Ecco, sfatiamo questo mito: c’è più possibilità che si “sieda” un muffin, o che impazzisca una crema, che nella realizzazione di una torta a più piani. A riprova di questo, lascio che siate voi stessi a sperimentare questa ricetta, nella sua, oserei dire, infallibilità (purché la seguiate come un vangelo!).

Pan di Spagna per una preparazione di una torta multipiano

Ingredienti (per una tortiera da 24 cm):

  • 300gr di farina 00
  • 300gr di zucchero semolato
  • (ben) 10 uova
  • Aroma a scelta

Preparazione:

In una terrina capiente sbattere (possibilmente con delle fruste meccaniche) le uova con lo zucchero, montandole per il tempo necessario affinché il composto risulti omogeneo e di colore chiaro (circa 10 minuti). Ridurre la velocità aggiungendo gli aromi e la farina setacciata a piccole dosi. Versare in una teglia capiente precedentemente imburrata ed infarinata. Cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per 50 minuti, o comunque finché il pan di spagna non abbia assunto un colore dorato, ed uno stecchino infilato nel centro non esca pulito.

Evitare di aprire il forno prima che i bordi si siano staccati dalle pareti della torta, pena la non riuscita del dolce! Così avete un’alternativa alla classica torta della nonna