La tartare di tonno: un antipasto internazionale

di liulai 14

Oggi vi presentiamo un grande classico tra gli antipasti della cucina internazionale. La tartare (meglio conosciuta come bistecca alla tartara) è sostanzialmente una polpettona di carne cruda condita in vari modi. Può essere fatta con diverse varianti, con verdure, con pesce o con carne. Noi di Ginger oggi vi proponiamo una tartare a base di tonno. Il tonno infatti è tornato sulle nostre tavole in versione fresca e non più nelle scatolette e pertanto questa ricetta, da servire non solo come antipasto, restituisce dignità ad un pesce che per troppo tempo è entrato nelle nostre case solo in versione “scatoletta” dimenticandoci di quanto è invece molto buono il tonno fresco
Tartara di tonno (ingredienti per 4 persone)
  • 400gr di tonno freschissimo
  • qualche foglia di lattuga
  • 3 cucchiai di olio d’oliva extra-vergine
  • 4 tuorli
  • 1 scalogno
  • 1 limone
  • 1 ciuffetto di erba cipollina
  • sale e pepe



Preparazione:
Sbucciate, lavate e tritate lo scalogno. Mondate e lavate l’erba cipollina, quindi tagliuzzatela finemente.Tritate non troppo finemente al tritacarne o al mixer il tonno e mettetelo in una terrina. Incorporate al tonno lo scalogno, l’erba cipollina, l’olio extra-vergine d’oliva, un pizzico di sale, una macinata di pepe e il succo del limone e mescolate bene il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo.

Suddividete il composto di tonno in quattro ciotoline, quindi sfornate le tartare su quattro piatti individuali, su un letto di foglie di lattuga. Formate un piccolo incavo sopra ogni tartara e adagiatevi 1 tuorlo crudo. Decorate con spicchi di limone e servite.