Torta ricotta e pere originale

Spread the love

torta ricotta pere originale

La leggenda racconta che la torta ricotta e pere originale fu il risultato dello sbaglio di un giovane pasticcere di corte, che fece cadere dei pezzettini di pera su alcuni dolcetti a base di ricotta. Invece di gettare via tutto, decise di assaggiare il nuovo dolcetto e il resto della storia lo conosciamo già: la torta ricotta e pere è divenuta uno dei dolci più famosi di Amalfi. Se un giorno avrete la fortuna di andarci, non rinunciate a fare un salto in una pasticceria. Scoprirete che ogni pasticcere ha la sua personale ricetta con un segreto che non può svelare, ma voi non sarete in grado di fare una classifica di bontà: sono tutte squisite!

Nella sua estrema semplicità, la torta ricotta e pere resta uno dei dolci più amati. La torta è composta di due dischi di pan di Spagna alle nocciole che racchiudono un morbido interno di ricotta, pere e panna montata. Un tocco di liquore limoncello e avrete un sapore sorprendete che ricorda tanto i colori della costiera amalfitana. Le pere del ripieno posso essere pere abate, oppure pere Williams. Secondo me potrebbero andare bene anche le Kaiser, o qualsiasi altra pera, l’importante è che siano dolci e non troppo mature. Se vi piace una farcia più ricca potete anche aumentare le quantità della frutta. C’è anche chi utilizza le pere sciroppate ma io non sarei così sicura del risultato. Preferisco rispettare la tradizione!

La torta ricotta e pere originale prevede anche l’uso delle nocciole di Giffoni. Non pretendiamo che siate così puntigliose. Ognuno resti fedele alla sua provenienza geografica e utilizzi le nocciole che preferisce. Io ad esempio utilizzo le nocciole dell’Etna.

Lascia un commento