Torta della nonna: ricetta base

di liulai 10

TEMPO: 1 ora circa | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


La torta della nonna è oramai ampiamente diffusa sia in Italia che in diversi paesi europei come la Francia. Il nome evoca una figura dolce e protettiva che solo la nonna può essere. Fatta con ingredienti semplici, la torta della nonna, diversamente da come si può credere, richiede una precisione e meticolosità nella preparazione quasi da periti chimici.

 Innanzi tutto la pasta frolla deve essere fatta a regola d’arte e, proprio per questo, potete seguire la ricetta che vi abbiamo segnalato alcuni mesi fa; secondo elemento prezioso e fondamentale per la riuscita della torta della nonna è la crema pasticcera; a me personalmente piace con un pizzico di limone ma la ricetta base prevede una crema semplice e molto delicata, come vi abbiamo di seguito indicato.

 Vi siete mai chiesti qual è l’origine della torta della nonna? Non crediate che sia stata una nonna speciale con un indole spiccata per le novità, anzi! La torta della nonna deve i suoi natali alla splendida Toscana dove dalle sapienti mani dei pasticceri è nata dapprima una sorta di crostata con crema e pinoli e poi una serie di varianti di cui in seguito, se vorrete seguirci, vi forniremo anche la ricetta!

 Si sbaglia alla grande se credete che questo dolce è indicato per la prima colazione; come ogni dolce di estrazione popolare divenuto re in un tempo in cui antichi sapori vengono rivalutati, anche la torta della nonna è entrata di tutto diritto come dessert di fine pasto. Quindi per una sana e gustosa colazione, per il tè delle 5 o più semplicemente come dolce per terminare una lauta cena ecco a voi la torta della nonna!

Torta della nonna

Ingredienti per 6 persone:

150gr di farina 60 g di zucchero 80 g di burro

1 cucchiaino di lievito in polvere – 1 cucchiaio di zucchero a velo| 1 tuorlo|1 limone non trattato |1 bustina di vanillina |Per la crema
2 tuorli |40 g di zucchero | ¼ di latte intero| 20 g di farina| 1 arancia|50 g di pinoli|Per la teglia
20 g di burro|1 cucchiaio di farina

LA PREPARAZIONE:

  1. Preparare la pasta. Far ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Lavare accuratamente il limone e grattugiarne la buccia (solo la parte gialla). Setacciare la farina sulla spianatoia con mezza bustina di vanillina e il lievito in polvere; disporla a fontana, mettervi al centro il burro diviso a pezzetti, lo zucchero, il tuorlo e la buccia grattugiata del limone. Impastare velocemente tutti gli ingredienti con le dita, senza lavorare troppo a lungo l’impasto.

  2. Preparare la crema. Lavare l’arancia, asciugarla e grattugiare solo la parte arancione della buccia. Versare il latte in una casseruola, aggiungervi la buccia grattugiata di arancia e portare a ebollizione.Nel frattempo in una terrina mettere i tuorli con lo zucchero; mescolarli accuratamente facendoli ben amalgamare. Aggiungervi poco alla volta la farina setacciata con la vanillina rimasta. Versarvi a filo e attraverso un passino il latte bollente, mescolando in continuazione per evitare che si formino grumi. Versare il composto in una casseruola, porla su fuoco moderato e, mescolando sempre, portare a ebollizione. Coprire la casseruola e continuare la cottura per 7-8 minuti, mescolando di tanto in tanto.

  3. Riprendere la pasta e con il matterello stenderla allo spessore di 3-4 millimetri; foderare una tortiera, imburrata e infarinata, bucherellare la pasta con i rebbi di una forchetta, distribuirvi sopra in modo uniforme la crema e cospargerla con i pinoli.

  4. Porre la tortiera in forno preriscaldato a 180 °C e far cuocere la torta per 25-30 minuti. Sformare la torta sul piatto di portata e lasciarla raffreddare. Cospargerla con lo zucchero a velo e servirla

Commenti (10)

  1. Mamma mia che buona… devo provarla!
    Ciao.

  2. Ma non ho capito, è per la prima colazione o no? Ao Ivano! Ma chi ve li scrive li testi?

  3. quasi quasi la faccio per il mio moroso stasera….

  4. Gli ingredienti raffigurati all’inizio sono per 6 persone o solo per 1, no perchè ho visto un’altra ricetta su internet e mi è apparso che per 6 persone ce ne vogliono 400 grammi di farina. Ciao a tutti.

    1. Ciao, l’autrice del post non scrive più sul nostro blog, quindi non ti può rispondere. Ci provo io: 6 persone non è una torta grandissima, ma effettivamente 150 grammi di farina mi sembrano pochini. Personalmente per la merenda pomeridiana ne usiamo (4-6 porzioni) almeno 250 gr di farina. Poi dipende dai gusti, dalla teglia, ecc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>