Salame di cioccolato light? Ecco una pratica e facile ricetta

di Daniele Pace 0

Capita spesso e volentieri, dopo il periodo pasquale, di avere all’interno della propria abitazione un numero impressionante e di uova e di cioccolato, non solamente al latte, ma anche fondente oppure delle più disparate varianti. Ebbene, con tutto questo cioccolato avanzato si potrà fare un ottimo dolce, che sarà molto più goloso. Si tratta di un salame di cioccolato light, estremamente gustoso, ma anche e soprattutto molto facile da affettare quando si è tavola e l’ideale da associare con un bel caffè bollente oppure con un bicchierino di liquore.

Salame di cioccolato light: ricetta con gli avanzi delle uova pasquali

Per questo salame di cioccolato light gli ingredienti da usare sono pochi e molto semplici: serve procurarsi 200 grammi di biscotti secchi, come ad esempio gli “Oro saiwa”, 200 grammi di cioccolato (potete usare come dicevamo in precedenza le uova di cioccolato che non avete ancora consumato, 50 grammi di cacao amaro in polvere, 130 grammi di zucchero semolato, 4 cucchiai ricchi di zucchero a velo, che servono più che altro per una fase ben precisa della ricetta.

Il primo passo è quello di provvedere a sbriciolare i biscotti all’interno di una ciotola piuttosto capiente a pezzettini piccoli, ma non minuscoli, poi provvedete a unirli al cacao amaro e a mescolare usando una forchetta. A questo punto potete far sciogliere il cioccolato a bagnomaria e aspettare che si raffreddi leggermente. Al contempo, sbattete lievemente uova e zucchero fino ad ottenere una buona amalgama e, successivamente, potrete provvedere a mischiare con il cioccolato fuso quando è ancora tiepido, versando poi immediatamente l’intero composto all’interno della ciotola in cui si trovano i biscotti.

Arrivati a questa fase potete mescolare il composto usando una forchetta e unire i 4 cucchiai di zucchero a velo. Dopo aver ottenuto un buon composto, ecco che si può realizzare un panetto con le mani, aiutandosi anche con un po’ di zucchero a velo. Si tratta di uno dei passaggi più importanti dell’intera ricetta, perché dovrete accertarvi che il salame abbia delle fette piuttosto omogenee, ma anche decisamente piene. A questo punto si può posare su un piano di lavoro e poi provvedere a spolverarlo usando un po’ di zucchero a velo, prestando la massima attenzione a compattarlo ancora nel migliore dei modi usando le mani.

Poi, è sufficiente arrotolarlo all’interno della pellicola e poi anche nella carta forno, per poi lasciar che il composto riposo e diventi ancora più compatto per due ore in frigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>