Safra, il dolce ebraico con l’uvetta

di Fabiana Commenta



In occasione della Giornata della Memoria, che si celebra oggi per non dimenticare l’orrore dell’Olocausto della Seconda Guerra Mondiale, proponiamo la ricetta della safra, un gustosissimo dolce ebraico.

safra, dolce ebraico, uvetta

Molto facile da preparare è un’antica ricetta che veniva preparata dalle donne  della ebree della Libia.

Safra, il dolce ebraico con l’uvetta


Ingredienti

mezzo bicchiere di olio di semi di arachidi | un bicchiere acqua bollente , bustina di tè verde o di tè nero, mezzo limone, di 45 ml di sidro di mele, e di 30 ml di whisky, timo, cannella, anice stellato e fettine di limone, | 2 bicchieri e mezzo semola | un bicchiere zucchero a velo | mezzo bicchiere uvetta | per la decorazione: | Mandorle, un bicchiere di acqua, un bicchiere scarso di zucchero

Preparazione

  Prima di preparare il dolce, accendete il forno a 180° gradi. Per preparare la safra versate all’interno di una la semola e l’olio e poi mescolate insieme. Aggiungete lo zucchero, l’uvetta (ammollata e strizzata), l’acqua. Mescolate tutti gli ingredienti. Per aromatizzare ulteriormente il vostro dolce potreste aggiungere anche la scorza di limone grattugiata o in alternativa un po’ di acqua di fiori d’arancio.

  Ora prendete la teglia rotonda per la cottura e poi copritela con la carta forno. Versatevi all’interno il composto e distribuitelo sull’intera superficie. Ora effettuate dei tagli in modo tale da creare dei piccoli rombi e poi sistematevi sopra le mandorle in modo molto ordinato in modo che ce ne sia una per ogni porzione. Lasciate cuocere in forno per un’oretta.

  Nel frattempo preparate il liquido di farcitura per la vostra safra.

  Prendete un pentolino e versatevi all’interno l’acqua e lo zucchero e l’acqua di fiori di arancio. Riscaldare a fuoco molto basso fino a quando non avrà raggiunto una consistenza che lo rende simile al miele, liquida, ma non troppo.

  Lasciare cuocere la safra per 15-20 minuti e poi estraete il dolce dalla teglia. È il momento di tracciare per la seconda volta le linee a rombi sulla superficie in modo tale che sarà facile preparare le porzioni una volta che il dolce sarà del tutto raffreddato.

  Ora prendete il liquido bollente preparato e versatelo sopra la safra. Aspettate che il dolce si raffreddi e poi servitelo.

Ottimo per la colazione, la safra si adatta come merenda, si accompagna bene con il tè o il caffè ed è un dolce che vi conquisterà e che richiede pochi ingredienti.

LATKES, CUCINA EBRAICA

RICETTA CIAMBELLE SUFGANIOT