Biscotti al mandarino

di Ishtar 0



Oggi vi voglio assolutamente consigliare questi biscotti al mandarino. Profumati come non mai, golosi della serie uno tira l’altro, questi dolcetti provengono dalla trasmissione la Prova del Cuoco e sono stati una piacevole scoperta. Non si tratta dei soliti biscotti: questi prevedono una copertura di glassa di zucchero a velo ed una decorazione con delle scorzette di mandarini. Vi lascio solo immaginare quanto risultino perfetti per accompagnare il te delle cinque.

Biscotti al mandarino


Ingredienti

300 g di farina | 100 gr di zucchero | 2 uova | 80 g di burro | 30 ml di latte | mezza bustina di lievito per dolci | scorza di due mandarini | 10 g di cannella | 50 g di mandarini canditi tagliati a dadini | 250 g di zucchero a velo

Preparazione

  Mescolare in una ciotola ampia lo zucchero con burro, uova, cannella, farina, lievito, latte e scorza di mandarini.

  Ottenuto un impasto sodo e liscio creare un panetto e farlo riposare in frigo per 30 minuti, quindi prelevarlo e stenderlo con il mattarello.

  Ricavare con le apposite formine dei biscotti della forma desiderata e porre su una teglia.

  Infornare a 180°C per 15 minuti. Mentre i biscotti cuociono preparare la glassa facendo sciogliere l'acqua con lo zucchero a velo. Decorare con la glassa ed i mandarini canditi.

Si tratta, in sostanza, di una sorta di pasta frolla dall’aroma di agrumi e cannella (abbinamento che personalmente mi fa sballare). Questa prevede, come al solito, un breve riposo in frigo prima della cottura, il che regala una consistenza friabile e perfetta da sgranocchiare. Non abbiate paura se nel momento in cui andrete a sfornarli la pasta risulterà morbida: tende ad indurirsi man mano che si raffredda. Sullo stesso genere vi consiglio di provare anche i biscotti al cioccolato bianco di Valentina Gigli, i biscotti morbidi al profumo di mandarino e i biscotti al limone glassati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>