Vitello tonnato leggero, quando la salute vien mangiando

di Marianna 0



In un blog che parla di cucina e ricette il nostro occhio è continuamente sollecitato dalle tante immagini di bellissimi e invitanti piatti che, oltre a essere buoni da mangiare, costituiscono una parte della cultura del nostro paese, ma anche il modo per sperimentare le diverse cucine e tradizioni del pianeta. Quello dei pasti è un momento di convivialità, un’occasione per incontrarsi tutti insieme e condividere il piacere di una buona pietanza.

L’importante è sapere cosa mettere in tavola, avere cioè la consapevolezza dell’importanza di un nutrimento sano ed equilibrato, già quando andiamo a fare la spesa e ci aggiriamo tra gli scaffali del supermercato: quello che conta, infatti, è che la nostra alimentazione sia nel complesso corretta, che comprenda cioè frutta e verdura di stagione, magari biologica o a km zero, pochi grassi animali, pochi zuccheri semplici, pochi additivi e conservanti, e che rispetti la giusta proporzione tra nutrienti.

Oggi vogliamo proporvi una ricetta squisita, che rappresenta un classico della tradizione italiana, e in particolare piemontese, ma opportunamente “rivisitata” in modo da alleggerirne la portata calorica, salvaguardando il gusto al tempo stesso.

Vitello tonnato leggero


Ingredienti

600 gr. Magatello (girello) di vitello | 1 cipolla | 1 carota | 2 costole di sedano | 2 rametti di timo | 160 gr. tonno al naturale | 1 limone | 20 gr. capperi sotto sale | 150 cl. Yogurt denso magro | 2 cucchiaio olio EVO | sale | pepe

Preparazione

  Sbucciate la cipolla, mondate sedano e carota e tagliateli a bastoncini. Versate due litri circa di acqua in una casseruola, unite due o tre grani di pepe, le verdure preparate, gli aromi e portate a ebollizione. Unite una presa di sale, aggiungete la carne e proseguite la cottura su fiamma bassa per circa 40 minuti. Scolatela, lasciatela raffreddare, poi avvolgetela in un foglio di pellicola per alimenti e mettetela in frigo per 4 ore.

  Asciugate i capperi con carta assorbente e metteteli nel mixer con il tonno sgocciolato, lo yogurt, la scorza e il succo del limone, due cucchiai di olio e un pizzico di sale. Frullate fino a ottenere una crema omogenea.

  Togliete la carne dal frigo, tagliatela a fettine sottili e disponetele in un piatto di portata accavallandole leggermente tra loro. Ricoprite la carne con la salsa preparata.

Questa squisita ricetta fa parte di “Equilibrio & Gusto”, un ricettario realizzato da Aboca, che comprende piatti a basso contenuto calorico ed elevato valore salutistico e funzionale, grazie all’utilizzo preferenziale di verdure, legumi e frutta.

Abbiamo già parlato di questa nota azienda agricola toscana a proposito di Adiprox*, l’innovativo integratore a base di AdiProFen®, la cui efficacia consiste nell’aiutare il naturale metabolismo dei grassi grazie a una riduzione dello stress ossidativo e al supporto ai processi di termogenesi dell’organismo.

Aboca, da sempre impegnata nella lotta al sovrappeso e nella diffusione di comportamenti salutistici, sa che l’equilibrio del peso è un aspetto fondamentale per mantenere un buono stato di salute. Oltre a realizzare prodotti innovativi per favorire il controllo del peso, l’azienda si è sempre dedicata attivamente anche a sensibilizzare sull’importanza di un corretto stile di vita.

Parlando con la dott.ssa Valentina Mercati, laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutica, direttore Marketing e Responsabile Sviluppo prodotti Aboca, ne abbiamo la conferma:
“L’impegno della nostra azienda contro il sovrappeso va oltre la produzione di prodotti e si allarga ad altri fronti come ad esempio progetti di comunicazione, di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, di formazione, coinvolgendo farmacie, parafarmacie ed erboristerie, mass-media e Società Medico Scientifiche come ADI, AIDAP, SIMG. Lo scopo è di contribuire alla creazione di una vera e propria filiera sanitaria che permetta di divulgare un’informazione corretta e una cultura della prevenzione del sovrappeso sia in età adulta che infantile. In quest’ultimo caso anche attraverso la collaborazione con i medici pediatri.”

Quale valore può dunque avere la fitoterapia nell’ambito di un regime finalizzato al controllo del peso?

“La fitoterapia e quindi le sostanze naturali complesse possono essere molto efficaci in questo settore ma il problema di base deve essere sempre affrontato con strategie terapeutiche complesse basate anche su educazione alimentare, stili di vita salutari, consulenza di un professionista specializzato e una corretta attività fisica.”

Cominciamo a portare benessere sulla nostra tavola, innanzitutto. Con un po’ di attenzione, ma anche buonsenso e un pizzico di fantasia, potremo realizzare piatti squisiti … con un occhio alla bilancia.

*Seguire una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica.
Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze.
Iniziativa in collaborazione con Aboca S.p.a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>