Barba di frate (agretti), ricette e proprietà

di Anna Maria Cantarella 0

La barba di frate ( o gli agretti che dir si voglia) è una verdura primaverile che ha delle particolari foglioline allungate e sottili che la rendono simile agli steli dell’erba cipollina. Ha un gusto leggermente acidulo e amaro – da cui il nome agretti – ed è venduta in piccoli mazzetti e utilizzata per le ricette più svariate.

Barba di frate, coltivazione

La barba di frate è una pianta erbacea, ha dimensioni contenute e cresce in piccoli cespugli con foglioline lunghe e carnose che trattengono molta acqua, necessaria perchè gli agretti crescono in terreni aridi, sabbiosi, sui litorali marittimi. Gli agretti selvatici si possono raccogliere da marzo a maggio ma si possono anche coltivare. In questo caso la semina avviene nei mesi autunnali in terreni poveri, drenanti e sabbiosi ma anche molto ricchi di sodio, di cui la pianta ha bisogno per crescere.

Barba di frate, proprietà

Proprio per le caratteristiche del terreno in cui si coltiva, la barba di frate è ricchissima di sodio e potassio ma contiene anche buone dosi di calcio e vitamina A, e dosi inferiori di vitamina C e vitamine del gruppo B. E’ un alimento povero di calorie, dall’elevato potere saziante e ricchissimo di fibre. Per questi motivi la barba di frate è indicata nelle diete ipocaloriche, dimagranti o depurative, e per chi soffre di costipazione ostinata.

Barba di frate cruda

La barba di frate, o agretti, si può mangiare anche cruda ma in questo caso le piante devono essere raccolte quando sono ancora tenere e molto sottili. Prima di utilizzarla è necessario lavarla benissimo eliminando le radici e poi condirla con sale, olio e succo di limone.

Barba di frate, cottura

La cottura ideale della barba di frate è la bollitura in acqua senza sale per 15 minuti circa. Gli agretti lessi e conditi con olio e limone sono infatti un contorno delicato e nutriente che si abbina benissimo a piatti di carne e pesce. Si possono anche cuocere al vapore, oppure si possono sbollentare per poi utilizzarli in altre ricette, come gli agretti al pomodoro e acciughe.

Barba di frate, ricette

Come già detto, gli agretti lessi sono ottimi in insalata. In generale, una volta che li avrete sbollentati, potete utilizzarli in tantissime ricette, dalle torte salate ai primi piatti. Si possono saltare in padella con burro, aglio e acciughe. Uniti alle uova, si possono utilizzare per preparare una gustosa frittata con barba di frate. Uniti a dadini di pancetta o di prosciutto possono diventare il condimento perfetto per un piatto di spaghetti.

Photo Credits | Quanthem / ppi09 /FPWing /Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>