Assolate, come inserire i latticini nella dieta quotidiana

di Fabiana Commenta

Un quantitativo di 250 grammi al giorno di prodotto lattiero-caseario inserito nella dieta quotidiana: questo è quanto consiglia Assolatte nel rapporto ‘Food-Planet-Health un modello alimentare amico dell’ambiente elaborato da 37 esperti di 16 Paesi e pubblicato dalla rivista Lancet. 

latte fritto dolce, , dolci di carnevale

In una dieta equilibrata, i latticini vengono dunque confermati come fonte quotidiana di proteine animali più sostenibili che rispettano l’ambiente e garantiscono il benessere di ogni persona. 

È possibile spaziare fra diversi tipi di latticini, il latte, ma anche lo yogurt, il burro e formaggi vari come la ricotta, latticini che si attestano proprio davanti alla frutta e alla verdura , indispensabili quotidianamente e che dovrebbero essere inseriti nella dieta in una quantità pari a 500 grammi al giorno. 

Altrettanto importanti anche i cereali integrali (con una quantità pari a 230 grammi) da associare a frutta, verdura e latticini. Eccezion fatta per l’Europa e per il Nord America, la maggior parte delle popolazioni del mondo non raggiunge il consumo raccomandato di latticini.

Ma come assumere correttamente il quantitativo necessario dei latticini? È possibile poter consumare quotidianamente un vasetto di yogurt e una porzione di formaggio fresco. In alternativa va benissimo una tazza di latte oppure una porzione di formaggio duro. 

Assolate offre anche un breve vademecum sulla modalità di preparazione dei latticini. 

La panna o crema di latte viene ottenuta attraverso procedimenti tecnologici che sfruttano la minore densità del grasso del latte rispetto alla sua fase acquosa. 

Il burro si ottiene dalla crema di latte che viene sottoposta a pastorizzazione. 

Lo yogurt è un alimento che si ottiene dalla coagulazione acida del latte, un processo di fermentazione naturale che trasforma il lattosio in acido lattico e che grazie alla presenza di altri organismi microbici, regala al prodotto una consistenza densa e un sapore acidulo.

La ricotta è un latticino originato non direttamente dal latte, ma dal suo siero residuo. 

photo credits | think stock