Verona Wine Top incontra la ristorazione

di Roberta 0

I vini di Verona Wine Top 2010 e 2009 incontreranno i ristoratori scaligeri il prossimo 16 maggio 2011. Dopo il bagno di folla di wine tasting a Vinitaly, le 104 migliori etichette selezionate dal concorso enologico della Camera di Commercio scaligera saranno offerte in degustazione in un pomeriggio di incontri business to business nel Cortile Mercato Vecchio di Palazzo della Ragione (Verona).

“Il nostro obiettivo – spiega il Presidente della Camera di Commercio di Verona, Alessandro Bianchi – è di promuovere le eccellenze locali a tutto campo all’estero, ma anche qui in Italia. Il vino veronese, come altre produzioni agroalimentari finisce per essere consumato più all’estero che sulle nostre tavole, non a caso ne siamo la prima provincia esportatrice. Il vino, però è il prodotto-bandiera del territorio e quindi deve fare bella mostra di sé anche sulle tavole dei nostri ristoranti che rappresentano uno dei principali veicoli di trasmissione della nostra cultura e delle nostre tradizioni”. Per come è strutturato il canale horeca attualmente, è più facile che un produttore di altri paesi o province riesca ad entrare nelle cantine di ristoranti e alberghi, che non un produttore locale, sopratutto di piccole dimensioni come buona parte delle 68 cantine premiate da Verona Wine Top.


“Il commerciante si approvvigiona dai distributori di vino – spiega Paolo Arena, membro di giunta della Camera di Commercio di Verona, con delega per il commercio e il turismo – perché può contare su un’offerta variegata e interagire con un unico interlocutore che, spesso, lo agevola nei pagamenti. Questo è un indubbio vantaggio per il gestore del ristorante, ma si perde però la possibilità di personalizzare la propria carta vini e di differenziarsi dalla concorrenza, facendo un po’ da “talent scout” delle “bellezze enologiche” locali. Un ruolo che il cliente gradisce ed apprezza poiché fa sempre piacere poter scoprire ed assaggiare qualcosa di particolare e di diverso, soprattutto il cliente straniero che memorizza e poi, alla prima occasione buona torna o manda amici e conoscenti. Nel turismo, i ricordi che una città lascia sono fatti di tanti piccoli dettagli e attenzioni”.

Dettagli e attenzioni che non sono mancati a Vinitaly, durante le degustazioni dei vini selezionati da Verona Wine Top Vinitaly, condotte dal presidente di Ais Veneto, Dino Marchi, nello stand della Camera di Commercio di Verona. Ai 630 partecipanti, che hanno degustato 4400 calici, sono state regalati la guida dell’edizione 2010, firmata dalla giornalista di Wine Enthusiast, Monica Larner, e simpatici gadget personalizzati come i dischetti salva-goccia. Gadget che consumatori, buyers e operatori del mondo del vino provenienti dai più diversi paesi, come Australia, Cina, Brasile e California hanno mostrato di gradire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>