SmartQsine: la app che ti dice se hai finito il latte o il caffé

di Cinzia Iannaccio Commenta

Sei al supermercato e non ricordi se hai finito la passata di pomodoro? Hai fatto la lista della spesa, ma come al solito hai perso il foglietto e non sai più cosa devi acquistare? Il bimbo piange perché si addormenta solo con il biberon di latte e ti accorgi di averlo finito, ora che i negozi sono chiusi? Stai preparando la besciamella, per un pranzo speciale e ti rendi conto che il burro non basta? Oppure sei come me una di quelle tipe che compra ogni volta di tutto, per poi trovarsi 10 pacchi di farina difficilmente consumabili entro la data di scadenza? Oggi la soluzione allo stress da dispensa c’è e si chiama SmartQsine, una StartUp tutta italiana e decisamente facile da utilizzare oltre che utile.

SmartQsine


Come funziona? Si tratta di un piccolo sistema composto da un pad (una bilancia) ed un qualunque smartphone o tablet, associato tramite App, comunicanti tra loro tramite wi-fi.

Al primo utilizzo, basterà mettere una confezione -ad esempio fagioli nel barattolo sulla bilancia/pad, impostare il peso o il livello ( pieno) e mettere il tutto in dispensa (il dispositivo ha il minimo ingombro possibile come si evince dalle foto!).

SmartQsine
Da qui, la bilancia wi-fi inizierà a comunicare direttamente con la App e quindi con il cellulare che abbiamo sempre con noi. Si possono impostare varie soluzioni utili al monitoraggio delle quantità di alimento che ci interessa: controllarne direttamente i livelli sul telefonino, programmare un alert quando il prodotto sta per finire oppure in un determinato orario che è quello solito della spesa o addirittura quando si arriva nei pressi del proprio negozio di fiducia. Questo sia al proprio smartphone che a quello di chiunque si occupi della dispensa domestica con voi.

Dunque se siete “stanchi di rimanere a corto di qualcosa” in cucina la soluzione adatta a voi è proprio SmartQsine. La Start Up è sostenuta da Intesa San Paolo, ma per arrivare alla produzione e allo sviluppo di dispositivi ancora più versatili (ad esempio un pad che monitorizzi più alimenti contemporaneamente) c’è bisogno di un aiuto in più. Per questo è stata avviata una campagna di crowdfunding sul sito Indiegogo, che permetterà l’acquisto di più pad in offerta speciale utili a finanziare l’avvio della produzione: qui sulla pagina di Indiegogo tutte le informazioni del caso.

 

 

 

Foto: SmartQsine.com