Kitchen Confidential, le avventure gastronomiche a New York di Anthony Bourdain

Spread the love

Il libro che rivela i segreti e oscenità del mondo della ristorazione. Cosa accade dentro le cucine dei grandi ristoranti?  Anthony Bourdain ci da una versione dura, sincera e sprezzante della realtà, come solo chi ha passato tutta la sua vita in cucina.

“Non fraintendetemi: io amo il mondo della ristorazione.
Diavolo, ne faccio ancora parte- sono chef da una vita,
addestrato secondo i canoni della tradizione classica, e nel giro di
un’ora starò probabilmente rosolando le ossa per la demi-glace e facendo a pezzi
filetti di manzo in una scalcagnata cucina a sud di Park Avenue.”

Trasgressivo, accattivante, passionale. A metà tra autobiografia e confessione professionale, è l’altra faccia della ristorazione. Cambierà sicuramente il modo di mangiare di chi lo legge.

Il libro è diviso in sei parti, come in un menù si parte dall’antipasto passando per i primi piatti, secondi e terzi, dessert e l’immancabile caffè e sigaretta. E’ tagliente e beffardo Anthony Bourdain, ci racconta e ci avverte riguardo le pietanze da cui stare alla larga, le offerte speciali e i piatti del giorno da rifiutare per non finire all’ospedale in preda ad una intossicazione alimentare, i trucchi e gli escamotage dei cuochi per sbolognare avanzi dei giorni precedenti.
Conoscerete la dura vita degli chef di linea e la sua ciurma, imparerete perché non si ordina mai il pesce di lunedì e cosa evitare di ordinare durante un brunch. Ma oltre ad avvertire ed intimorire con scomode verità gastronomiche, Anthony Bourdain ricorda che “il corpo non è un tempio, è un parco dei divertimenti, godetevi l’avventura“.

Kitchen Confidential

Avventure gastronomiche a New York di Anthony Bourdain

Prima edizione 2002 – Traduzione di Carla Lavelli, Fausto Vitaliano, Cecilia Veronese
295 pagine, 8.00 euro – Edizioni Feltrinelli Traveller

Lascia un commento