Risotto alle ortiche, buono e non pizzica!

Spread the love
ortica

Sapevate che l’ortica è una pianta selvatica ottima per preparare frittate e risotti? Proprio la solita ortica che quando eravamo piccoli e andavamo in montagna o in campagna puntualmente finiva per strusciare sulle nostre gambe e sulle nostre mani e pizzicava un sacco. L’ortica pizzica anche ora che siamo cresciuti ma per utilizzarla in cucina basta usare un paio di guanti e metterrne da parte le punte più tenere con i germogli.

La primavera è il momento migliore per cominciare a raccogliere le cime d’ortica e le foglioline più giovani. L’ortica ha proprietà diuretiche, digestive e depurative e per eliminarne le proprietà “urticanti” bastano il calore o 12 ore di essicazione.

Vediamo come preparare il risotto.


RISOTTO ALLE ORTICHE (Ingredienti per 4 persone)
  • 350 gr di riso
  • 300 gr di cime di ortiche
  • 1 cipolla
  • 60 gr di burro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 litro di brodo di verdure
  • 1 dl di vino bianco
  • salvia
  • 50 gr di salsiccia
Preparazione: lavate accuratamente le ortiche, asciugatele con un telo, tritatele grossolanamente e fatele rosolare in un tegame con 20 grammi di burro e l’aglio in camicia per pochi minuti, per poi salare, pepare ed eliminare lo spicchio d’aglio.

risotto ortiche

Preparate un soffritto con la cipolla tritata e altri 20 grammi di burro. Quando la cipolla è diventata trasparente aggiungetevi la salsiccia “sbriciolata”. Rosolate qualche minuto ed aggiungetevi anche il riso.

Fate tostare il riso nel soffritto, versatevi il vino e lasciatelo sfumare. Evaporato il vino aggiungete il brodo poco alla volta e lasciate cuocere il risotto. A metà del tempo di cottura del riso aggiungete anche le ortiche.

Terminata la cottura togliete il tegame dal fuoco ed amalgamate il riso con il parmigiano grattugiato ed il burro restante fatto precedentemente sciogliere con le foglie di salvia. Pronto!

3 commenti su “Risotto alle ortiche, buono e non pizzica!”

Lascia un commento