Djokovic, un ristorante gratuito per i più poveri in Serbia

di Fabiana Commenta

Novak Djokovic ancora in prima linea per la solidarietà: il tennista, 30 anni, ex numero uno del mondo, sta per inaugurare il terzo ristorante gratuito per i meno fortunati che sarà aperto proprio nella sua terra d’origine, la Serbia. Si tratta del terzo ristorante promosso dal tennista che ha già aperto nel 2009  Belgrado il ‘Novak’ e l’’Equita’, un ristorante vedano inaugurato nel 2016 a Montecarlo, dove vive con la sua famiglia.

djokovic, ristorante

Il nuovo ristorante in Serbia, come riportano i media britannici, sarà però completamente diverso rispetto agli altri offrendo la possibilità di poter consumare gratuitamente i pasti nel locale: non è ancora chiaro come funzionerà il locale, se per entrare sarà necessario dimostrare di avere un reddito basso che non consente di avere un’alimentazione adeguata p se l’ingresso sarà libero per tutti. 

Sembra invece chiaro che il ristorante sarà aperto solo di sera e che non costerà nulla per chi consumerà un pasto all’interno.

La notizia è stata confermata con un comunicato dallo stesso Djokovic che ha parlato delle sue fortune economiche, ma anche della sua passione per il cibo. 

Il denaro non è un problema per me. Ho guadagnato abbastanza per sfamare tutta la Serbia, penso che meritino questo dopo tutto il sostegno che mi stanno dando. Grazie alla mia famiglia, ho sempre amato il cibo. Ma come atleta è diventato qualcosa di più, rappresenta il carburante che determina il modo in cui gioco, come recupero e come sto in campo. Attribuisco molto del mio successo professionale alla mia dieta.Il cibo è la mia passione. È la cosa che più mi ha cambiato nella vita. Il mio desiderio è quello di condividere l’impatto che ha avuto su di me col mondo. 

 

photo credits | Instagram