Macchina per la pasta fresca: un gusto unico e inconfondibile

di Redazione 0

La pasta fresca fatta in casa è quanto di più gustoso, salutare e tradizionale tu possa portare in tavola. La pasta fatta in casa è migliore di quella commerciale per tante ragioni che vedremo in questo articolo. Principalmente perché ha un costo di produzione ridotto e poi perché hai la certezza di sapere cosa c’è dentro. Con una buona macchina per pasta fresca potrai quindi preparare ottimi manicaretti senza preoccuparti neanche delle calorie, perché è risaputo che la pasta fatta in casa è notevolmente meno calorica di quella industriale.

Perché la pasta fresca è più salutare di quella commerciale secca?

La pasta fresca è uno degli alimenti più tradizionali e di rilievo della cucina italiana. Con l’impasto si realizzano lasagne, cannelloni, sfoglie per crepes, cavatelli, maltagliati e qualsiasi altro tipo di pasta tradizionale che potrai servire come primo asciutto, brodoso o cremoso. La pasta fatta in casa, inoltre, sazia di più ed è più salutare di quella secca commerciale da un punto di vista dietetico dato che la porzione standard contiene almeno cento calorie in meno.

Come preparare l’impasto?

Puoi prepararla utilizzando due semplici ingredienti e gustarla fresca con tempi di cottura decisamente ridotti. Difatti la pasta fresca si realizza con solo uova e farina oltre ad una piccola spolverata di sale. Nella tradizione c’è chi usa solo il rosso dell’uovo e chi utilizza anche l’albume. L’effetto finale sarà lievemente diverso perché nel primo caso, occorrerà aggiungere una piccola quantità di acqua per procedere a lavorare l’impasto, mentre con l’albume l’impasto si lavora molto più facilmente.

Le dosi e la lavorazione

In ogni caso la ricetta prevede l’impiego di un uovo ogni cento grammi di farina. A questi si aggiungono patate sminuzzate o verdure per ottenere gnocchi o pasta verde a piacimento. La ricetta è semplice ma richiede una buona manualità nella fase di lavorazione dell’impasto. Ti servirà anche una buona tavola in legno per prepararla e un mattarello di qualità. Con questi pochi semplici ingredienti potrai realizzare qualsiasi tipo di pasta e, ovviamente, farti aiutare nel ritaglio grazie alla macchina per pasta fresca. La lavorazione della pasta non deve superare i dieci minuti e, per una migliore resa, è opportuno lasciarla a riposare per almeno trenta minuti.

La scelta della farina

Per la scelta della farina ti consigliamo di non affidarti al caso. Solitamente si scelgono farine di semola di grano duro perché non sono assorbenti e non rischiano di rovinare l’impasto destinato alla sfoglia. Con la farina di grano tenero, invece, si ottengono ottimi impasti morbidi per pasta semplice come tagliatelle o maltagliati. Se desideri invece realizzare una buona pasta da ripieno,  meglio optare per la farina di grano duro che facilità l’operazione più complessa: la stesura a mattarello per ottenere una sfoglia fina e resistente.

Post in collaborazione con Philips

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>