Decalogo Assolatte, come conservare correttamente i cibi

 

Comincia a fare caldo e con le alte temperature è indispensabile prestare attenzione alla corretta conservazione degli alimenti freschi. 

Latte, yogurt, gelati o formaggio sono fra gli alimenti prediletti in estate: sono leggeri e freschi per il palato, ma è necessario conservarli con una certa attenzione.

Soufflé di mozzarella, mozzarella

Ecco allora il vademecum di Assolatte per poter acquistare e conservare correttamente il latte e ai suoi derivati. 

Al momento dell’acquisto dovrete assicurarvi che le confezioni siano integre, pulite e asciutte. Non dovrete acquistare le confezioni gonfie, umide o ricoperte da ghiaccio. 

Olio extravergine d’oliva, il vademecum per conservarlo

Viene utilizzato più o meno quotidianamente a tavola, a casa o al ristorante, ma pochi effettivamente conoscono le corrette modalità di conservazione dell’olio extravergine di oliva. Arriva in nostro aiuto però un vademecum nuovo di zecca, Olio extra vergine d’oliva: un tesoro da custodire messo a punto da Assitol-Associazione italiana dell’industria olearia, Apci-Associazione professionale dei cuochi italiani e l’Unione Nazionale Consumatori. 

concorso, olio

Rivolto ai consumatori insegna le regole della corretta conservazione dell’olio  in casa, al ristorante e sullo scaffale: solo una corretta conservazione consente di poter gustare le caratteristiche del prodotto da un punto di vista olfattivo e nutrizionale. 

Intossicazioni alimentari, le regole per evitarle

Con il ritorno del caldo e dell’estate aumentano vorticosamente il numero delle intossicazioni e tossinfezioni alimentari e l’Italia non si piazza certo bene in un classifica stilata dal report europeo sulle zoonosi e sugli episodi epidemici di tossinfezione alimentare relativo al 2014.

Vomito, diarrea e nausea sono i sintomi più evidenti di queste intossicazioni che si manifestano soprattutto nelle fasce più deboli della popolazione, anziani, bambini e malati. 

Eataly finanzia la conservazione dell’Ultima Cena di Leonardo

Una cena così non te la puoi perdere. È questo il lancio della nuova iniziativa di Eataly che finanzia la conservazione de L’Ultima cena di Leonardo Da Vinci ospitato all’interno del Cenacolo nel convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.

ultima cena di Leonardo, Eataly

Oscar Farinetti si mette insomma sulle stesse tracce di Diego Della Valle che ha finanziato il restauro del Colosseo o di Bulgari che ha finanziato il recupero del mosaico delle terme di Caracalla o della scalinata di Trinità dei Monti a Roma.