Zeppole di patate fritte, ecco come si prepara questa golosa ricetta

di Daniele Pace 0

In questo periodo particolarmente difficile per il Paese, è chiaro come dover restare a casa per forza è una misura molto difficile con cui convivere, ma c’è anche da dire come si possa trasformare in una possibilità, per tutti coloro che hanno la fortuna di star bene ovviamente, per imparare nuove cose, anche e soprattutto in cucina. E perché non imparare come si fa una ricetta golosa come le zeppole di patate fritte?

Zeppole di patate fritte, ecco tutta la preparazione

Se avete una gran voglia di mangiare qualcosa di molto gustoso, allora una ricetta profumata e super golosa come quella delle zeppole di patate fritte rappresenta davvero un’ottima soluzione per tali esigenze. Si tratta di un dolce tipicamente cucinato in Campania, che è stato riproposto anche da vari chef stellati. Le zeppole di patate sono uno dei dolci più famosi della tradizione napoletana, ma con il passare del tempo le versioni che sono state proposte sono veramente infinite.

Chiaramente anche nell’ambito dello street food si sono moltiplicate le proposte, anche in ambiti di alta cucina. Cerchiamo di scoprire insieme, però, come si può fare la ricetta originale. Ebbene, ecco gli ingredienti che sono necessari per la preparazione delle zeppole di patate fritte: si tratta di 2 uova, 20 grammi di lievito di birra, 25 ml di latte, 110 grammi di zucchero, 300 grammi di patate lessate schiacciate e poi fatte raffreddare, 500 grammi di farina, ma anche 100 grammi di burro morbido, scorza di limone grattugiata, 10 grammi di sale, olio di semi di arachidi, cannella e zucchero semolato quanto basta.

La preparazione non è particolarmente complessa. La prima cosa da fare è quella di mischiare uova, burro a pezzetti, patate schiacciate, zucchero e scorza di limone su una spianatoia. Si può cominciare ad impastare in maniera tale che la farina venga assorbita nei liquidi. Poi si può aggiungere lievito, sciolto nel latte, sale e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Fate riposare fino al momento in cui l’impasto raddoppia le dimensioni. Poi stendetelo ad uno spessore pari a 2 cm, ritagliando le zeppole usando un coppapasta. Disponetele su un vassoio infarinato, coprite con un panno e lasciate che lieviti un’ora fino a raddoppiare le dimensioni. Adesso si può finalmente provvedere alla cottura delle zeppole con l’olio ad una temperatura di 170 gradi, cercando di farle friggere girandole solamente una volta per fare in modo che si dorino su tutti e due i lati. Si può scolare usando uno schiumarola e poi passatele rapidamente nello zucchero mischiato con poca cannella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>