Bergamotto (Citrus bergamia)

Bergamotto (Citrus bergamia)

Francese: bergamote; Inglese: bergamot orange, Spagnolo: bergamota; Tedesco: bergamotte.

Caratteristiche generali

Il bergamotto è il frutto dell’omonimo albero della famiglia delle Rutaceae. La pianta si presenta di piccole dimensioni, a chioma tondeggiante, con foglie verde chiaro a forma ovale-oblunga. Sviluppa numerosissimi fiori bianchi profumati e frutti di forma piriforme o subglobosa, con diametro anche di 10 cm e corteccia tra il giallo chiaro e l’arancio chiaro.

Stagione e diffusione

L’origine della pianta è incerta. Secondo alcuni si tratterebbe di un ibrido naturale di limone ed arancio, avvenuto secoli addietro.

In natura il bergamotto non cresce spontaneo.

Nel nostro paese è coltivato soprattutto in Calabria, per ricavarne la preziosa essenza. Tre le varietà principali: il Castagnaro, il Femminello ed il Fantastico.

Alcuni ritengono sia una specie autoctona di questa regione.

All’estero lo si coltiva in Argentina, Brasile e Costa d’Avorio.

Proprietà

L’essenza di bergamotto ha proprietà antisettiche, purificanti, stimolanti e aromatizzanti.

Raccolta

I frutti vengono raccolti quando maturi, in un periodo compreso tra ottobre e marzo a seconda delle varietà. L’essenza viene ottenuta spremendo la corteccia dei frutti, una volta staccata.

Principali impieghi in cucina

Mentre dal frutto maturo si ricava l’olio essenziale, dal frutto immaturo vengono solitamente prodotti canditi. Il frutto a colorazione verde cinerina, invece, è utilizzato per produrre liquori e l’essenza nota come neroli.

Il bergamotto non si consuma fresco (il succo è infatti molto amaro), se non tagliato a spicchi e inserito nel thè come aromatizzante.

I the Earl Grey e Lady Grey, importati anche nel nostro paese, sono caratterizzati dall’aroma di bergamotto.

Il frutto può essere sfruttato anche per aromatizzare biscotti, pasticcini, torte e dolci in generale.

Il liquore noto come bergamello è prodotto dalla buccia dei frutti macerata in alcool etilico. Altri liquori prodotti con il bergamotto sono alcune varietà di grappa aromatizzata, un elisir digestivo noto come amarotto e la crema di bergamotto, prodotta con crema di latte.

In Grecia e a Cipro con il bergamotto si produce una conserva.

Note e curiosità

Numerose le leggende sulle origini del bergamotto. Una di queste vuole sia stato importato da Cristoforo Colombo dalle Canarie, altri parlano di origini spagnole o greche.

Bergamotto etimologicamente deriva forse da Begarmundi, ovvero “pero del signore”, dal turco, poichè il frutto somiglia nella forma alla pera bergamotta.

[photo | Sfgate]