Ricette senza glutine, il risotto all’arancia e mandorle.

di Anna 1



In cucina gli agrumi donano un tocco particolare a tantissime ricette. Io cucino spesso i tagliolini al limone e credo che siano un primo piatto davvero molto profumato e facile da preparare, per non parlare dei ciambelloni al limone o del plumcake all’arancia. Il risotto all’arancia è uno i quei piatti profumati di agrumi che mi piace molto cucinare, è un primo piatto semplice, delicato, adatto ad una cenetta romantica, inoltre non contiene glutine. Il suo aroma forte è dovuto alla presenza delle scorzette di arancia che contiene e che sprigionano un freschissimo profumo. Poi l’aggiunta del succo di arancia e delle mandorle dona a questo piatto profumato dagli agrumi un tocco finale.

Prepararlo è semplicissimo, vi servirà poco tempo e il risultato è ottimo. Vi basterà soffriggere la cipolla nel burro fuso, poi aggiungere il riso che farete sfumare con il vino bianco e poi con il succo d’arancia. Una volta che avrete portato il riso a cottura, aggiungete le scorzette di arancia, le mandorle, il pepe bianco macinato e l’erba cipollina tritata.

Risotto all'arancia e mandorle


Ingredienti

1 arancia biologica | 1 l brodo vegetale | 50 gr. burro | 1 cipolla | 400 gr. riso | 2 cucchiaio erba cipollina tritata | 1/2 bicchiere vino bianco | 30 gr. parmigiano grattugiato | sale | pepe bianco

Preparazione

  lavate e pelate l'arancia aiutandovi con un pelapatate e facendo attenzione a non asportare troppa parte bianca, perchè è molto amara. Tagliate la buccia dell'arancia a bastoncini sottilissimi e poi metteli in un tegame a bollire con due dita d'acqua. Lasciatele bollire per due minuti e poi scolatele. spremete il succo dell'arancia e mettetelo da parte.

  Tritate finemente la cipolla e fatela imbiondire in un tegame con il burro, quindi aggiungete il riso e fatelo tostare. Poi aggiungete il vino bianco, lasciatelo sfumare, dopodichè aggiungete il succo d'arancia.

  Portate il riso a cottura bagnandolo quando serve con il brodo vegetale. Qualche minuto prima di ultimare la cottura, aggiungete le scorzette d'arancia, le mandorle, l'erba cipollina e il pepe bianco macinato.

  Una volta spento il fuoco aggiungete il parmigiano grattugiato e una noce di burro per mantecare.

Ricordate di utilizzare le arance biologiche, per essere sicuri che la buccia non sia trattata. Se volete arricchire il risotto aggiungendo un tocco finale di sapore, potete aggiungere alla preparazione del taleggio o in alternativa la robiola o il mascarpone. Mantecate il risotto a fine cottura con i pezzetti di formaggio e servite.

  • Cuochetta

    Scusami … e le mandorle??? 🙂