Colazione da Tiffany, la gioielleria apre il primo ristorante

di Fabiana Commenta

Fare colazione da Tiffany diventa veramente realtà: il mitico gioielliere newyorchese, ha inaugurato il suo primo ristorante all’interno del flagship su Fifth Avenue. Il nome, Blue Box Cafè, collocato al quarto piano dell’edificio, è sintomatico visto che ricorda le celeberrime scatolette azzurre, anzi color Tiffany celebri in tutto il mondo. Piatti e poltrone sono declinate in azzurro Tiffany per un ambiente elegante e raffinato.

colazione tiffany

Ma chissà però se proprio Holly Golithtly, la protagonista del romanzo Colazione da Tiffany di Truman Capote, ma resa immorale dal Audrey Hepburn nel film diretto da Blake Edwards, avrebbe potuto fare colazione nel suo locale preferito. 

Forse non sarebbe stato esattamente alla sua portata visti i prezzi: la colazione con caffè e croissant arricchiti da una scelta di toast di avocado, uova tartufate o il classico salmone affumicato sul bagel, costa 29 dollari, mentre un pranzo a base di  antipasto, un sandwich o un’insalata costa 39 dollari.

Ma è il prezzo del lusso evidentemente da cui le newyorkesi non si lasceranno certamente intimidire ed è già certo che prenderanno d’assalto il locale. Proprio il quarto piano è stato appena ristrutturato per ospitare la nuova collezione casa, profumi e oggetti per neonati da acquistare prima o dopo una pausa caffè all’insegna del lusso.

Proprio all’insegna del lusso quotidiano è la nuova collezione Tiffany che ha reinventato in catalogo banali oggetti di uso quotidiano, dalla lattina  in argento che diventa portamatite (al prezzo di mille dollari) alla cannuccia d’argento (in vendita a 250 dollari). Inutile e lussuosa, la collezione farà faville in vista del Natale.