Risotto al tartufo nero, la ricetta vegana

di Fabiana Commenta



È tempo di tartufo risotto al tartufo, costoso e pregiato tubero dal sapore inconfondibile perfetto per insaporire primi e secondi. Oggi proponiamo la ricetta del risotto con il tartufo, ma in versione vegana.

risotto, pollo freddo, tartufo, pollo freddo con tartufo

Si tratta di una ricetta tradizionale che prevede qualche piccola variante e qualche piccolo accorgimento nel momento della scelta degli ingredienti: basta sostituire la margarina al burro e ad esempio il parmigiano al tour grattugiato per poter ottenere un piatto gradissimo anche ai vegani e ottimo anche per chi non vengano non è.

Risotto al tartufo nero, la ricetta vegana


Ingredienti

250 grammi di riso | Uno scalogno - Olio extravergine di oliva - Margarina vegetale - Un bicchierino di vino bianco - Sale e pepe | 3 tazze di brodo vegetale - Tofu grattugiato

Preparazione

  Versate all’interno di un pentolino tre tazze d’acqua e il dado vegetale e lasciate cuocere a cuocere a fuoco basso. Pulite lo scalogno e tritatelo molto finemente.

  Prendete una padella antiaderente: dovrà essere ampia. Versatevi all’interno un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva: siate generosi e dopo qualche secondo, non appena avrà cominciato a soffriggere, aggiungete anche lo scalogna tritato. Lasciate soffriggere gli ingredienti per circa un minuto a fuoco basso.

  Aggiungete anche il riso e poi lasciate tostare per almeno un paio di minuti a fuoco medio. Versate il vino e lasciate sfumare. Fate cuocere per almeno altri 5 minuti.

  Continuate la cottura del riso: aggiungete un po’ alla volta il brodo vegetale e lasciate in cottura per circa 20 minuti continuando a mescolare con un cucchiaio in legno per non far attaccare il riso. Quando la cottura è quasi terminata, dovrete aggiungere anche il tartufo a scaglie tagliate molto sottili e poi lasciar insaporire per circa tre minuti il tutto a fuoco basso.

  A fine cottura, aggiungete anche una noce di margarina vegetale e continuate a mescolare per amalgamare tutti gli ingredienti.

  Il vostro risotto è praticamente pronto. Dovrete servirlo ben caldo e poi guarnirlo con qualche altra scagliata di tartufo. Aggiungete anche del tofu grattugiato e poi gustatevi il vostro risotto al tartufo in versione vegana.

A dominare, in un piatto del genere, è certamente il tartufo eia suo sapore ricco. Ricordate che per conservare al meglio il tartufo dovrete pulirlo da dai residui di terra avvolgerlo sulla carta assorbente e conservarlo in un vasetto di vetro a chiusura ermetica lasciandolo i frigorifero: potrete conservarlo anche per una settimana.

STRACCIATELLA CON TARTUFO BIANCO

RISOTTO LATTE DI MANDORLA E TARTUFO

FIERA DEL TARTUFO D’ALBA