Pizza di Santa Chiara, la ricetta napoletana

di Fabiana Commenta



È perfetta in occasione della Pasqua e della Pasquetta, ma è buonissima tutto l’anno: la pizza rustica di Santa Chiara è una torta di patate lievitata che si prepara a Napoli, è saporita, morbida e piace a tutti.

pizza santa chiara, roselline di patate, patate, contorno

Veniva preparata dalle monache nel monastero di Santa Chiara a Napoli in occasione del periodo pasquale quando, ma con il passare del tempo è diventata una ricetta tradizionale.

Pizza di Santa Chiara, la ricetta napoletana


Ingredienti

250 gr. Farina | 150 gr. patate | Uova2 | Prosciutto cotto 50 grammi - salame 50 grammi - mortadella 50 grammi - provola 150 grammi - acqua 50 ml - zucchero un cucchiaino - lievito di birra 12 grammi

Preparazione

  Preparate i lievito: versate 80 grammi di farina e il lievito sciolto nell’acqua con lo zucchero. Mescolate e impastate velocemente e lasciate lievitare per 45 minuti. Prendete una pentola ampia e sistematevi all’interno le patate in acqua abbondante e lessatele per circa 30 minuti o in ogni caso fino a quando non saranno diventate lesse.

  Scolatele, sbucciatele e poi passatele nello schiacciapatate. Tagliate a cubetti i formaggi e salumi che avete a disposizione.

  Versate su una spianatoia la farina rimasta e aggiungete anche le uova al centro e lo strutto. Aggiungete le patate e il lievitino, impastate per qualche minuto fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo.

  Aggiungete anche i salumi e i formaggi impastando con delicatezza. Sistemate il panetto in un cerchio da pasticceria coperto con la carta forno. Livellate la superficie dell'impasto con le mani e poi lasciate lievitare ancora per un’oretta.

  Infornate a 180°C per circa 50 minuti o fino a quando non sarà pronto e dorato in superficie. Lasciate raffreddare e poi servite.

L’impasto è molto soffice e viene preparato con le patate lesse per essere arricchito dalla presenza di formaggi e di salumi. È una torta facile da preparare, ma che richiede una doppia lievitazione: il consiglio è di prepararlo prima, ma poi in ogni caso potrete anche personalizzare un po’ la ricetta variando anche la scelta degli ingredienti in base a quello che avete a disposizione. Potrete anche optare per la versione vegetariana andando a sostituire i salumi con le verdure di vario genere che in questo caso dovrete ripassare in padella per rendere più appetitose. In ogni caso la pizza di Santa Chiara è perfetta anche il giorno dopo e si presta perfettamente per essere portata anche come pietanza per un picnic di primavera, ma anche di Pasquetta.